Bandiere Blu, Ginosa e Castellaneta si confermano

Bandiere Blu, Ginosa e Castellaneta si confermano

Anche il 2018 ha le sue Bandiere Blu.  La ong danese Foundation for Environmental Education  ogni anno assegna il riconoscimento in collaborazione con i ministri dell’Ambiente e del Turismo, e con l’ausilio di enti esperti, secondo le  procedure del protocollo Uni-En Iso 9001-2008.





 New entry 2018: Se la Liguria continua a guidare la classifica con le sue 27 località premiate, seguita dalle 19 della Toscana, la Campania sale quest’anno a quota 18: Piano di Sorrento, Sorrento e Ispani sono  nuovi ingressi. Come tre nuove località premiate le ha registrate la Puglia, salita a quota 14 grazie a Peschici, Rodi Garganico e Zapponeta.   L’Emilia Romagna guadagna Cattolica, Veneto e Lazio 8. Quattro Bandiere Blu per la Basilicata, che vede l’ingresso di Nova Siri e Bernalda, le Marche perdono Gabicce Mare, la Sicilia perde Pozzallo.  La Puglia totaliza  14 bandiere blu. Il Salento con quattro litorali premiati: Melendugno, Otranto, Castro e Salve. Poi ci sono Brindisi (Fasano, Carovigno e Ostuni), Foggia (Peschici, Rodi Garganico e Zapponeta) e Taranto (Ginosa e Castellaneta).  Bat (Margherita di Savoia) e  Bari (Polignano a Mare). In Basilicata, Bandiera blu per Bernalda, Policoro, Nova Siri e Maratea.

Potrebbero interessarti...




Dove andare a Taranto

Medimex, Kurt Cobain in mostra al MarTa di Taranto
from to
FotoArte porta a Taranto Rino Barillari, "the king of paparazzi"
from to
Medimex 2018, ecco la line-up completa
from to