1760 confratelli al voto, Papalia verso la riconferma

1760 confratelli al voto, Papalia verso la riconferma

Non occorre essere credenti per comprendere cosa sia e soprattutto cosa significhi una Confraternita per Taranto.


E’ un luogo sociale (2000 famiglie, in pratica) di accoglienza (i lavoratori di Isolaverde in quella chiesa hanno trovato dimora durante la fase acuta della loro vertenza, per esempio)  di beneficenza (la mensa, le attività note e quelle tenute sotto il velo del riserbo, il sostegno ai più sfortunati) le processioni (ovviamente!).



Non occorre essere credenti per poter serenamente affermare che la Confraternita del Carmine, come del resto quella dell’Addolorata, e più ridimensionate le altre che costellano la diocesi ionica, sia un pezzo fondamentale del tessuto connettivo tarantino, capace di attrarre condivisioni e pieni consensi, polemiche (quella annuale e puntuale legata alle Gare..). Una comunità nella comunità con le dinamiche ordinarie del tempo che viviamo,  forte di una legittimazione che passa da un pezzo importante del Triduo pasquale (Il venerdì Santo tarantino) e giunge alle Feste della parrocchia, senza tralasciare le attività sociopolitiche costanti nell’anno. “Il Carmine”, insomma, è alla fine simbolo dei suoi stessi simboli così sacri e cari per i cattolici tarantini (e non solo…).

I 1760 confratelli voteranno domani per il rinnovo delle cariche. Antonello Papalia, priore del quinquennio che si chiude, viaggia verso la conferma e dovrebbe avere la meglio, nelle urne, sui due contendenti: Paolo Solito e Angelo Perrini. Cinque anni segnati dalla innovazione di alcune procedure sociali (la stessa processione dei Misteri l’anno scorso ha varcato il ponte girevole snodandosi nell’Isola dopo 50 anni di assenza) la rivisitazione della liturgia che accompagna l’uscita delle Statue, i gemellaggi con Confraternite italiane e spagnole e tanto altro che ha prodotto, non a caso, l’ampliamento della platea segnando +350 iscritti rispetto a 5 anni fa. Una gestione moderna nel solco della tradizione consolidata, questo lascia Papalia alle sue spalle, riconsegnandolo a se stesso. Domani sera conteremo i voti della sua riconferma.

 


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled