A Grottaglie la Fiera Mediterranea dell’Aerospazio

A Grottaglie la Fiera Mediterranea dell’Aerospazio

Si svolgerà nell’aeroporto di Taranto/Grottaglie, dal 25 al 27 marzo 2020, la prima edizione della Fiera Mediterranea dell’Aerospazio, promossa dalla Regione Puglia – Assessorato allo Sviluppo Economico, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’ICE – Istituto per il Commercio Estero, in collaborazione con ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile).


L’evento è stato fortemente voluto dall’assessore regionale allo Sviluppo economico, Cosimo Borraccino e costituisce, per certi aspetti, un evento di grande rilievo per il territorio ionico e, soprattutto, per il concreto rilancio dello scalo aereo “Marcello Arlotta” che dal 2016 è stato inserito nel Piano Nazionale Aeroporti, nella categoria degli aeroporti di interesse nazionale. “Questo sito – afferma Borraccino – possiede tutti i requisiti per diventare la piattaforma integrata per la sperimentazione degli aeromobili a pilotaggio remoto. Ma il riassetto funzionale dell’aeroporto includerà anche i voli di linea, che andranno ad aggiungersi alle attività dell’industria aeronautica già in atto, come testimonia la collaborazione dell’ENAC all’evento. Al centro della Fiera ci sarà l’evoluzione delle tecnologie nel settore dell’aerospazio, con una particolare attenzione alle tecnologie del volo senza pilota e a quelle satellitari ad esso collegate”.



La manifestazione si presenta come un “villaggio” animato da un nutrito programma di convegni e tavole rotonde. Nel villaggio le PMI innovative e le startup si confronteranno con grandi gruppi industriali, istituti di credito e potenziali partner ed investitori internazionali, accomunati dall’interesse per l’evoluzione dei mezzi e dei servizi del volo senza pilota e delle soluzioni e tecnologie ad essi correlate.

Mino Borraccino

Inoltre, l’ICE – Istituto per il Commercio Estero, attraverso la propria rete, inviterà alla manifestazione circa 20 operatori stranieri selezionati, provenienti dai Paesi che offrono maggiori sinergie con il settore di riferimento, interessati a sviluppare nuovi contatti ed esplorare opportunità di investimento o di partnership strategiche con le PMI e le startup italiane presenti all’evento. All’interno del “villaggio”, ci sarà una zona dedicata alle startup italiane che avranno la possibilità di partecipare ad una sessione di coaching gestita da un professionista qualificato e a una “pitch arena”, o “arena del campo”, gestita e moderata da esperti di Intesa Sanpaolo Innovation Center, per permettere a giovani imprenditori di sfidarsi, presentando idee e soluzioni innovative agli operatori nazionali ed internazionali presenti.

Le PMI pugliesi che operano nel settore aerospaziale e/o settori connessi allo sviluppo dei sistemi di volo senza pilota ed alle tecnologie satellitari, interessate a partecipare all’evento, devono compilare – entro il 7 febbraio 2020 – la relativa scheda di adesione, unitamente al profilo aziendale, reperibile sul sito ww.internazionalizzazione.regione.puglia.it – sezione “partecipa agli eventi” previa registrazione sul portale web (se non ancora effettuata).


“L’evento segna il coronamento – aggiunge l’assessore regionale Borraccino – di un’attività che l’Assessorato allo Sviluppo Economico, che mi onoro di guidare, sta portando avanti per valorizzare l’aeroporto di Grottaglie in un quadro internazionale, nazionale e locale. Potenziare le PMI e le startup pugliesi, mettendole in relazione con grandi imprese del settore, italiane ed estere, è un’occasione formidabile di sviluppo e di lavoro. Ci sono quindi tutti i presupposti perché questo grande evento rappresenti davvero una svolta storica per il nostro territorio”.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to