Addio Ennio Morricone, colonna sonora del secondo Novecento

Addio Ennio Morricone, colonna sonora del secondo Novecento

Se n’è andato per sempre, nella notte, in una clinica romana, varcando la soglia degli immortali. Non ha superato le conseguenze di una caduta. Lascia in dote al mondo il suo genio musicale, prestato al cinema, come solo i grandi della storia delle arti hanno potuto fare.


Definirlo “premio Oscar” per misurarne la grandezza è riduttivo, quasi offensivo. Ennio Morricone è la colonna sonora degli ultimi sessant’anni di cinema italiano e mondiale, tra i più grandi compositori del Novecento ha firmato muisiche che non c’è cittadino del mondo che non abbia fischiettato, se non adorato, almeno una sola volta. Autore di centinania di spartiti, alcuni dei quali autentici capolavori scolpiti nell’aria, Morricone era romano de Roma e con la sua musica ha fatto sognare intere generazioni davanti al piccolo e grande schermo, senza disdegnare puntate iniziali nella musica leggera.



Mission… C’era una volta in America… Nuovo cinema Paradiso… Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto.. Metti una sera a cena… Sacco e Vanzetti… tutti i grandi film di Sergio Leone… e tanto tantissimo altro ancora. Ennio Morricone il prossimo novembre avrebbe compiuto 92 anni. Qualche giorno fa si era rotto il femore.


Annunci

Dove andare a Taranto