Era ai domiciliari, ma in casa maltrattava il figlio e la moglie

Era agli arresti domiciliari, ma trascorreva le sue giornate maltrattando il figlio e la moglie. I carabinieri della stazione di Lizzano hanno posto fine alle violenze arrestando un 48enne del luogo. I militari sono intervenuti su segnalazione di alcuni passanti insospettiti dalle urla e dalle richieste di aiuto della donna.


Prontamente intervenuti sul posto, i carabinieri hanno cercato di calmare l’uomo che continuava a inveire contro i suoi familiari e contro gli stessi militari e che in precedenza si era rifiutato di aprire la porta dell’abitazione. I carabinieri, alla fine, hanno avuto la meglio sul 48enne che è stato arrestato perchè ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.



Secondo la ricostruzione fornita dagli inquirenti, negli ultimi due mesi l’uomo aveva già aggredito verbalmente i suoi congiunti con offese, vessazioni psicologiche e anche con minacce e percosse nei confronti della consorte. Dopo le formalità di rito l’uomo, come disposto dal sostituto procuratore della Repubblica Maurizio Carbone, è stato trasportato nella casa circondariale di Taranto.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to