Appalto Ilva, Confindustria Taranto: Non ci sono soldi per le 13esime

Appalto Ilva, Confindustria Taranto: Non ci sono soldi per le 13esime

“150 milioni di crediti pre-gestione commissariale e 30 milioni derivanti da attività svolte in questi anni. Le nostre imprese sono in ginocchio. A Natale non potremo pagare stipendi e tredicesime e valuteremo la possibilità di ridurre il personale e mettere in libertà i nostri dipendenti”. Questo il drammatico annuncio di Vincenzo Cesareo, presidente di Confindustria Taranto che ha chiesto al ministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda di riaprire con urgenza il tavolo del negoziato sull’Ilva prevedendo la partecipazione di Regione Puglia e Comune di Taranto, pur dichiarando di non condividerne la politica dei ricorsi.


Non è stata una conferenza stampa dal sapore natalizio quella svoltasi nella sede dell’associazione degli industriali. Tutt’altro. A prevalere è l’amarezza per una situazione che, forse, si sarebbe potuta gestire diversamente. Confindustria non vuole che Taranto e l’Ilva restino in mezzo al guado. “C’è un investitore che vuole rilevare gli impianti – ha detto Cesareo – e vuole realizzare il processo di ambientalizzazione, non è possibile fermare la trattativa al punto in cui siamo arrivati”.


In parallelo procedono le difficoltà dell’indotto: centinaia di imprese e migliaia di dipendenti, messi in ginocchio da 150 milioni di crediti finiti nella massa passiva dell’Amministrazione straordinaria Ilva e da altri 30 milioni per lavori eseguiti in tre anni di gestione commissariale, non ancora liquidati. E ora i nodi vengono al pettine: le aziende chiudono e quelle che resistono non hanno liquidità sufficiente per pagare gli stipendi e le 13esime. All’orizzonte nuova cassa integrazione e licenziamenti. Confindustria Taranto annuncia nuove mobilitazioni e azioni di disobbedienza fiscale. La vertenza sarà portata all’attenzione del Prefetto e delle altre istituzioni locali sulla base di una piattaforma intorno alla quale gli industriali aprono il confronto.

Leggi il Il documento

DOCUMENTO APPALTO ILVA 17

Annunci


Dove andare a Taranto