ArcelorMittal, fuga da Taranto: il 4 dicembre molla tutto. Ecco la lettera

ArcelorMittal, fuga da Taranto: il 4 dicembre molla tutto. Ecco la lettera

Ieri l’incontro con i sindacati e la comunicazione dello spegnimento degli impianti dello stabilimento di Taranto. Oggi ArcelorMittal dà seguito a quanto annunciato con una lettera inviata agli organi tecnici del ministeri dell’Ambiente e dell’Interno, a Ispra, Regione Puglia, Comune di Taranto, Ilva in as, Arpa, al custode giudiziario degli impianti, ai comuni dell’area a rischio, alle forze dell’ordine.


Rispetto a quanto già reso noto nelle scorse ore, l’azienda siderurgica afferma che entro il “4 dicembre 2019 sarà completata la retrocessione dei Rami d’azienda” e precisa che “a valle della restituzione degli impianti, ogni decisione circa la prosecuzione dell’allegato programma, spetterà unicamente alle società concedenti”. Il gruppo franco-indiano, quindi, accelera ulteriormente la sua fuga da Taranto e contribuisce a drammatizzare una situazione già molto precaria.  Nel pomeriggio nuovo incontro al Mise. Ecco la lettera.



Lettera ArcelorMittal


Annunci

Dove andare a Taranto