Assunzione collaboratori, opposizione all’attacco. Vietri: la Giunta spieghi la necessità

Assunzione collaboratori, opposizione all’attacco. Vietri: la Giunta spieghi la necessità

All’opposizione, il programma di assunzione di collaboratori esterni non piace. In aula consiliare, a Taranto, lunedì scorso, il tema è stato al centro di un’accesa discussione tra il sindaco e i consiglieri comunali Battista e Nilo, tra gli altri (video).


E’ di poco fa la nota di un altro consigliere di opposizione, Giampaolo Vietri. “La giunta comunale con la delibera n.240 decide di assumere staffisti alle proprie dipendenze, su chiamata diretta del primo cittadino, che ai tarantini costeranno ben 300 mila euro in un triennio. Sarebbe opportuno che venisse spiegato ai contribuenti perché non sia sufficiente il personale impiegato presso la Direzione del Gabinetto Sindaco e presso i vari assessorati per garantire l’azione politico- amministrativa di competenza del sindaco e degli assessori – dice Vietri –  Non possiamo credere che una Giunta comunale qualificata, come ce la rappresenta il sindaco, abbia difficoltà a svolgere le proprie funzioni per le quali è già adeguatamente stipendiata, ai sensi delle leggi vigenti sul territorio nazionale. Il sindaco e gli assessori supportati dai propri uffici dovrebbero essere in grado di organizzarsi da sè l’attività di informazione da rivolgere alla cittadinanza; per questo sarebbe un bel segnale verso cittadini se decidessero di far risparmiare ai tarantini questi 300 mila euro”. Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia chiede apertamente al sindaco e alla Giunta di “stringere la cinghia” della spesa.












Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to