Banconote false, acquisti “in serie” nella provincia di Taranto

Le banconote, naturalmente sequestrate, sono risultate di pregevole fattura falsaria ed avrebbero potuto trarre in inganno chiunque ne fosse venuto in possesso.


Così spiegano dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Taranto, raccontando quanto scoperto a Marina di Ginosa.



 

SEQUESTRATE BANCONOTE FALSE PER UN VALORE DI 340 EURO: DUE PERSONE DENUNCIATE

Questo l’esito di una operazione portata a termine dai militari della Tenenza di Castellaneta, che hanno sequestrato 17 banconote false in tagli da 20 euro per un valore di 340 euro. Sono stati a denunciati, a piede libero,  il 66enne C.F. ed il 38enne M.A., entrambi residenti nella nota località balneare ionica.

C.F. è stato colto nel mentre pagava, in un negozio, la merce acquistata con 5 banconote false da 20 euro: avevano tutte lo stesso numero di serie. La conseguente perquisizione domiciliare ha consentito ai finanzieri  di rinvenire altre 12 banconote false da 20 euro, anch’esse tutte con lo stesso numero seriale. I soldi falsi risultavano nella disponibilità di suo nipote, il 38enne M.A., presente in casa al momento della perquisizione. Entrambi risponderanno del reato di spendita di monete falsificate (art. 455 C.P.).



Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to