Battista: Due asili ai privati?Che sia solo per un anno. Cinque assunzioni non bastano

Battista: Due asili ai privati?Che sia solo per un anno. Cinque assunzioni non bastano

“Apprendo che l’assessore alla pubblica istruzione Cinquepalmi, in un’intervista rilasciata ad un giornale locale, dichiara di aver trovato una questione pregressa da chi l’ha preceduta in merito alla gestione, del civico ente, degli  8 asili comunali. Vorrei ricordare che questa situazione si protrae ormai da tempo e che questa amministrazione ormai è in capo da quasi 3 anni, questi sono i risultati di chi ha sempre tamponato  e rinviato la questione,  pur essendo a conoscenza del numero esiguo di educatrici (53) e cordinatrici (5) per la gestione di 8 asili nido comunali e un asilo Baby club dato in “concessione” per mancanza di personale”.


Massimo Battista, conigliere comunale di opposizione, ricorda “che nel luglio 2018 con il consigliere comunale Nevoli” presentò “un’interrogazione discussa nel “Question Time” avente come oggetto il servizio Asili Nido Comunali. In quella cicostanza – spieha il consigliere – chiedemmo all’Amministrazione di adoperarsi immediatamente per evitare la chiusura di alcune strutture comunali a causa del numero esiguo di educatrici e coordinatrici. Già all’epoca, la dirigente comunale della Pubblica Istruzione lamentò il fatto che le domande ricevute erano superiori rispetto al numero del personale in forza, quindi l’amministrazione Melucci ha sottovalutato la problematica in essere – ritiene Battista – muovendosi in notevole ritardo. Dai dati in mio possesso mancheranno al servizio 13 educatrici per “quota100″ e raggiungimento dei benefici pensionistici. Quindi, già nel prossimo Settembre avremo una forza lavoro di 45 unità rispetto alle 53 attuali. L’Amministarzione Melucci solo in questi giorni ha completato le procedure del bando per l’assunzione di 5 educatrici, infatti con delibera di Giunta la n.68/2020 del 17-03-20 si dà avvio alla procedura per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di 5 educatori Asili Nido- cat.c/1 mediante pubblicazione di avviso di concorso”. Secondo Battista si tratta di un numero “al di sotto della forza lavoro necessaria per la copertura totale degli 8 asili comunali + 1 in concessione a privati. Senza polemica alcuna, chiedo all’assessore Cinquepalmi che pubblicamente dichiari che i 2 asili che il Comune darà in concessione, perché di questo si tratta, sia solo per l’anno scolastico 2020/2021 e che sia una fase transitoria, che non ci sia nessun dislocamento delle attuali sedi e che terminato il concorso bandito dall’amministarzione non siano solo 5 le educatrici da assumere ma un numero adeguato per la copertura totale di tutti gli asili nido gestiti dal Comune di Taranto – chiude Battista – augurandomi che nel nuovo piano assunzioni del Comune di Taranto la Giunta tenga conto delle esigenze della cittadinanza intera per risolvere definitivamente una questione che si protrae da troppo tempo”.




Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled
l>