Bif&st, al Petruzelli tre standing ovation per il Maestro Morricone

Bif&st, al Petruzelli tre standing ovation per il Maestro Morricone

Tre standing ovation, applausi interminabili: Ennio Morricone è stato il grande protagonista dell’apertura del 10° Bari International Film Festival che quest’anno gli rende omaggio anche con una retrospettiva di 42 film tra i 524 da lui realizzati tra cinema, teatro e televisione; due mostre fotografiche (una al Palazzo dell’ex Provincia, inaugurata stamattina dal Maestro, e l’altra al Teatro Margherita per iniziativa del Consolato Onorario di Francia a Bari); e una serie di incontri, il primo dei quali al Teatro Margherita, con l’artista due volte premio Oscar che converserà con un altro Premio Oscar, Giuseppe Tornatore.


Ieri mattina al Teatro Petruzzelli i premi Oscar erano ben quattro: a festeggiare Morricone, anche Nicola Piovani e Gianni Quaranta. Con loro e il direttore Laudadio, la presidente del Bif&st Margarethe von Trotta, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Bari Antonio Decaro, la presidente di Apulia Film Commission Simonetta Dellomonaco e il direttore generale della SIAE Gaetano Blandini (presente in sala anche il Vice Presidente Salvatore Nastasi).



Il “Morricone Day” al Bif&st 2019 si è aperto con la proiezione di “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore al termine della quale è stato mostrato un filmato celebrativo dei primi 10 anni del Bif&st con le immagini e le testimonianze delle decine di registi, attrici, attori e personalità del cinema internazionale che hanno contribuito, con la loro presenza, a fare del Festival una delle prime quattro manifestazioni cinematografiche italiane per importanza ed afflusso di pubblico.

Il Maestro Morricone (al centro) tra il sindaco di Bari Decaro e il governatore Emiliano (foto uff. stampa Bif&st)

Uno dopo l’altro, gli ospiti del palco del Petruzzelli hanno avuto parole di ammirazione per il Maestro anche per i 90 anni compiuti il 10 novembre scorso. Particolarmente toccanti quelle di Nicola Piovani che ha osservato come la parola Maestro sottintenda “due accezioni. Quella legata alla tradizione artigianale, dal momento che la parola origina dal mestiere nei cantieri e quella riservata ai poeti. Morricone contempla entrambe le accezioni. E voglio qui ricordare come alla composizione di musica per il cinema egli abbia sempre affiancato la produzione di quella che lui chiama la ‘musica assoluta’, ovvero la musica da concerto. Noi tutti compositori dobbiamo moltissimo a Ennio Morricone: prima di lui la colonna sonora, pur composta da eccellenti autori, non veniva quasi considerata ma lui è riuscito, per primo, a dare smalto e visibilità al nostro lavoro. Tutta l’Italia gli deve molto: l’Italia di Giotto e di Dante Alighieri è anche l’Italia di Ennio Morricone!”


Il Maestro Ennio Morricone (foto uff. stampa Bif&st)

Momento clou della mattinata, la consegna delle Chiavi della Città di Bari ad Ennio Morricone da parte del sindaco Decaro che ha voluto affiancarvi un altro riconoscimento, un’ampolla contenente la “Sacra Manna” di San Nicola. Visibilmente emozionato, il Maestro Morricone ha espresso la sua gioia nel rivedere il Teatro Petruzzelli così splendidamente ricostruito. Si è poi soffermato su alcuni aspetti del suo lavoro, non ultimo la responsabilità di dover scrivere le musiche solo poche settimane prima dell’uscita di un film, con l’angoscia di potere deludere le aspettative del regista. “Pasquale Festa Campanile non voleva nemmeno ascoltarle le musiche, tanto sapeva che dovevano andargli bene per forza”. Sul riconoscimento che gli è stato conferito: “Io penso sempre di non meritarmi niente. Ho fatto semplicemente quello che so fare, anche se adesso non più, oggi rispondo solo alla chiamata del mio amico Peppuccio Tornatore”. (Credits: le foto a corredo di questo articolo sono fornite dall’ufficio stampa Bif&st)

IL PROGRAMMA DI OGGI – L’attrice Paola Cortellesi è la protagonista della master class che, domenica 28 aprile alle 11 al Teatro Petruzzelli, apre la seconda giornata del Bif&st 2019. L’incontro sarà anticipato dalla proiezione del film “Come un gatto in tangenziale”, alla presenza del regista del film Riccardo Milani.

Come da programma, per le Anteprime Internazionali, alle 21 al Petruzzelli, invariata la proiezione del film “Non sono un assassino” alla presenza del regista Andrea Zaccariello e degli attori Riccardo Scamarcio, Claudia Gerini ed Edoardo Pesce.

Prima della proiezione saranno consegnati i premi: il Premio Roberto Perpignani per il Miglior montaggio a Walter Fasano per “Suspiria” di Luca Guadagnino (ItaliaFilmFest), il Premio Alberto Sordi per Migliore attore non protagonista ad Edoardo Pesce per il film “Dogman” di Matteo Garrone, il Premio Vittorio De Seta per il Miglior documentario a Stefano Savona per il docufilm “La strada dei Samouni” (ItaliaFilmFest).

Per gli incontri con gli autori, in programma al Teatro Margherita alle 13, ci saranno gli attori Riccardo Scamarcio, Claudia Gerini, Edoardo Pesce e il regista Andrea Zaccariello per il film “Non sono un assassino” (Anteprima Internazionale) e per il film “Saremo giovani e bellissimi” (Opere Prime e Seconde) con la regista Letizia Lamartire e gli attori Massimiliano Gallo e Alessandro Piavani.

Per Focus, incontri dedicati ai vincitori della competizione ItaliaFilmFest, al Teatro Margherita alle 17 ci saranno i premiati Walter Fasano, Edoardo Pesce e Stefano Savona. Conduce Franco Montini. Infine, alle 19, incontro su Bernardo Bertolucci con l’intervento di Serge Toubiana. Conduce Jean Gilli.

Al via Panorama Internazionale al Teatro Petruzzelli con il film The Bra e la presenza del regista Veit Helmer e dell’attrice Maia Morgenstern alle ore 16:00 e Saf con il regista Ali Vatansever alle 18.30.

Inizia la sezione ItaliaFilmFest con il film La strada dei Samouni con la presenza del regista Stefano Savona (h. 19.15, Galleria 1) e Suspiria di Luca Guadagnino con l’intervento di Walter Fasano (h 22:30, Galleria 1).

Nella sezione Opere prime e seconde i film: “Dafne” con la presenza del regista Federico Bondi e dell’attrice Carolina Raspanti (h 18, Galleria 6), “C’è Tempo” con l’intervento del regista Walter Veltroni e della cantante Simona Molinari (h 20.30, Galleria 6).

Per Eventi Speciali i film: “Segretarie. Una vita per il cinema” con la presenza del regista Raffaele Rago e la sceneggiatrice Daniela Masciale Rago ( h 15.30, Galleria 1), Le monde de Paolo Sorrentino con l’intervento della regista Sandra Marti Jili ( h 17:00, Galleria 1), Il legal thriller al cinema, spezzoni e scene di celebri thriller commentati da Enzo Augusto, Gianrico Carofiglio e Michele Laforgia ( 18.15, Galleria 4), Sur la route des baleines con il regista Thierry Gentet, il produttore Pascal Bonnet, e lo sceneggiatore Ferruccio Castronuovo (h 22:15, Galleria 2).

Al Multicinema Galleria per il Festival Ennio Morricone saranno proiettati i film: “La sconosciuta” di Giuseppe Tornatore (h 9.30, Galleria 1), “Grazie, Zia”di Salvatore Samperi (h 11:00, Galleria 5), “Queimada” di Gillo Pontecorvo (h. 15:15, Galleria 5), “Metello” di Mauro Bolognini (h.18:00 Galleria 5), “L’uccello dalle piume di cristallo” di Dario Argento (h 20:15, Galleria 5), “Indagine di un cittadino al di sopra di ogni sospetto” di Elio Petri (h.22:30, Galleria 5).

Per Cinema e Scienza prevista un’unica proiezione con “Flow” (Per amore dell’acqua) di Irena Salina (h 15:15, Galleria 4). A seguire l’incontro con Marco Anzidei, Ricercatore Ingv (geologo) e Coordinatore del progetto SAVEMEDCOASTS.

Tre le proiezioni della rassegna Intolerance: The Elephant Man di David Lynch (h 15:30, Galleria 3) e Jungle Fever di Spike Lee (h 19:00, Galleria 3).

Prosegue la rassegna Retrospettiva Blumhouse con il film La notte del giudizio (The Purge) di James DeMonaco (h 22:30, Galleria 6).

All’ex Palazzo delle Poste alle 11 Incontro su tema “Il mistero del processo tra cinema e letteratura”, con la presenza di Francesco Caringella.

Continuano i laboratori di regia-recitazione a cura di Amedeo Fago presso il Teatro Van Westerhout di Mola di Bari e di scenografia con Marco Dentici presso il Multicinema Galleria (6). Al via anche il laboratorio di Costume a cura di Lia Morandini (castello Angioino, Mola di Bari).

L’ingresso al Galleria per ItaliaFilmFest, Opere prime e seconde, Nuovo Cinema italiano in anteprima, Retrospettiva Blumhouse è 3 euro. L’ingresso al Petruzzelli per le Anteprime Internazionali è di 15 euro, per Panorama Internazionale è di 3 euro. Le Master class, il Festival Morricone, Intolerance, Cinema e Scienza, Cinema e Medicina, Tortura diritto cinema, i Tributi, gli Eventi Speciali, gli incontri al Teatro Margherita e all’ex Palazzo delle Poste sono a ingresso libero.

Il Bif&st è un’iniziativa della Regione Puglia- Assessorato Industria Turistica e Culturale, prodotta dall’Apulia Film Commission a valere sulla dotazione FSC 2014-2020 Patto per la Puglia – Area di intervento IV.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to