Bonifiche, 8 milioni di euro per Taranto e Statte

Bonifiche, 8 milioni di euro per Taranto e Statte

Si è svolto ieri pomeriggio, nella Prefettura di Taranto, l’incontro sull’attuazione dell’accordo di programma per la messa in sicurezza e bonifica del Sin di Taranto e risorse residue (ex contabilità speciale 2710). Alla riunione, sollecitata dall’assessore all’Ambiente della Regione Puglia, Gianni Stea, erano presenti il commissario per le bonifiche Vera Corbelli (collegata in videoconferenza), l’ing. Giovanni Scannicchio dirigente sezione ciclo dei rifiuti e bonifche della Regione, il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, il sindaco Statte Francesco Andrioli, l’ing. Raffaele Velardo, per il commissario straordinario.


L’assessore Stea ha annunciato la destinazione dei fondi della contabilità speciale 2072 – in capo al commissario delegato per l’emergenza della Regione – per interventi da realizzare a Taranto e Statte. Tre milioni di euro saranno destinati alla messa in sicurezza e ripristino ambientale del tratto Sud della gravina Leucaspide, mentre 1.221.000 andranno alla riqualificazione del tratto Nord.



A Taranto sono destinati 300mila euro per la caratterizzazione ambientale dell’area ex depositi nel quartiere Salinella; mentre altri 3.747.901 euro serviranno agli interventi di bonifica, messa in sicurezza e riqualificazione di tratti prospicienti al primo e secondo seno del Mar Piccolo e ambiti connessi, ricadenti nel Sin di Taranto.

“Tali interventi – ha precisato l’assessore Stea – saranno coerenti e organici con il Programma di misure in corso di attuazione da parte del Commissario straordinario per la bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, avendo condiviso con il commissario Corbelli, nel corso di un precedente incontro, le linee generali per l’attuazione del programma di interventi. Rispondo così, ancora un volta semplicemente illustrando quanto di concreto stiamo facendo a tutela del territorio della Provincia Ionica e del capoluogo, a chi in eterna campagna elettorale solleva questioni senza conoscere minimamente la realtà”.


Annunci


Dove andare a Taranto