Calcio e basket di base attendono notizie dal Governo. E non soltanto loro…

Calcio e basket di base attendono notizie dal Governo. E non soltanto loro…

Si è capito chi può e chi non può giocare in campionato dal prossimo week end. Ma non è molto chiaro come ci si possa allenare, da “sospesi” in quanto iscritti a tornei regionali o locali, quantomeno allenare. Intanto, un discrimine appare netto: il contatto.


Calcio, basket e qualsiasi altra discplina che contempli la fisicità reciproca non potranno essere svolti a lvello agonistico, se non per “interesse nazionale”, il che significa professionismo (A, B e C calcio) e semiprofessionismo (B basket e D calcio). Goli sport che non prevedono il contatto in campo non hanno alcun tipo di limitazione. Sono solo due esempi, quello del calcio e del basket (senior, under e piccolini), perchè ci sono altre discipline alle prese con regole nuove da osservare.



Intanto, la Lega Nazionale Dillettanti del calcio (per le squadre che gravitano dall’Eccellenza in giù.. ) e la federazione Pallacanestro (per le sqaudre che gravitano dalla C Gold in giù) attendono lumi sulla prosecuzione degli allenamenti, ovvero sulle possibili modalità di tenuta fisica. E qua il dubbio è un altro: al chiuso o all’aperto? Il Dpcm parla chiaro. O forse no. Capiremo nelle prossime ore.. ma si tratta di quesiti che toccano la sfera quotidiana di decine di migliaia di persone, tra utenti, famiglie, professionisti del settore e collaboratori delle società. Per non parlare dei gestori degli impianti sportivi privati o dei concessionari di quelli pubblici.

Così nel calcio

Serie A, Serie B e Serie C: i campionati professionistici vanno regolarmente avanti Serie D: il campionato va avanti, in quanto evento di interesse nazionale. Eccellenza, Prima Categoria, Seconda Categoria, Terza Categoria: i campionati sono sospesi. Campionati giovanili: va avanti il campionato Primavera, in quanto nazionale. Sospesi gli altri tornei giovanili.

Il documento della Lnd

“Con il DPCM del 24 Ottobre 2020, in vigore a partire da oggi, viene stabilita la sospensione di tutte le attività organizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti per il tramite dei suoi organismi regionali, provinciali e distrettuali, ivi compresa l’attività giovanile. Per quanto attiene lo svolgimento degli allenamenti, si resta in attesa dei necessari chiarimenti che il competente Ufficio per lo Sport del Ministero fornirà alla Federazione Italiana Giuoco Calcio. Sarà premura della Lega Nazionale Dilettanti darne tempestiva informativa attraverso i suoi canali ufficiali”.


Il documento della federazione Italiana Pallacanestro

“A seguito dell’emanazione dell’odierno DPCM da parte del Governo, la Federazione Italiana Pallacanestro sta cercando di comprenderne appieno le disposizioni. A questo proposito si chiede al più presto un chiarimento alle Autorità. Nella fattispecie si chiedono delucidazioni circa le attività sportive consentite e le modalità di svolgimento. Il primo DPCM e il secondo si basavano sulla suddivisione tra sport di contatto e sport individuali aggiungendo la limitazione di Regionale e Nazionale. L’attuale DPCM introduce un diverso elemento tra sport all’aperto e al chiuso. Ovviamente escludendo i campionati nazionali. Ciò che non si comprende è se sia consentito l’allenamento degli sport di contatto all’aperto o al chiuso. Sempre nel rispetto dei protocolli vigenti. E ciò rischia di ingenerare ulteriore confusione nel movimento sportivo italiano, già fortemente condizionato dalla drammatica situazione pandemica”.


Annunci

Dove andare a Taranto