Campagna amica, in via Mignogna da domani seguendo le regole

Campagna amica, in via Mignogna da domani seguendo le regole

(la foto di Coldiretti ritrate la scorsa edizione) Riparte il Mercato Campagna Amica. Domani, a Taranto, in via Mignogna. Prodotti proposti ai consumatori direttamente da chi li ha raccolti o trasformati appena poche ore prima, per assicurarne la tracciabilità, che è garanzia di genuinità. Tutto naturamente all’insegna del contenimento covid.


Il Mercato Campagna Amica ritorna da domani, quindi, ogni venerdì dalle 16 alle 20,30 con i propri prodotti a chilometro zero. In vetrina verdura, ortaggi e frutta di stagione (ciliegie, fragole, mele e albicocche, ma non solo); sarà possibile acquistare carni e salumi come il capocollo di Martina Franca, latticini e formaggi tipici come il caciocavallo stagionato in grotta, ma anche confetture e marmellate, creme da degustazione, prodotti da forno, biscotti tipici come le “intorchiate”, farine da legumi, succhi di melograno, miele, aceto di mele, olio evo e altre eccellenze della nostra terra o prodotti derivanti dalla loro trasformazione.



“I consumatori – commenta Alfonso Cavallo, presidente Coldiretti Taranto – sono sempre più orientati verso il cibo sano e frutta e verdura a chilometro zero per le loro proprietà salutistiche. E’ la freschezza a indirizzare e orientare l’acquisto delle verdure, seguita dalla stagionalità e dal prezzo conveniente. Non solo. La continua richiesta di prodotti freschi e di stagione stimola l’imprenditore biologico a inseguire ulteriori forme di contatto commerciale con il consumatore, sempre più preoccupato a ricercare sicurezza alimentare, qualità e maggiori informazioni sui metodi di produzione”.

“Le produzioni a chilometro zero, quelle offerte dal Mercato di Campagna Amica – aggiunge Aldo Raffaele De Sario, direttore Coldiretti Taranto – arrivano al consumatore senza essere imballate o confezionate. Sono sostenibili, fresche e consentono di acquistare, insieme al prodotto, anche i profumi e i sapori di stagione: ogni stagione è diversa per il palato, la vista e l’olfatto del consumatore attento alla propria salute, che riscopre, così, anche i sapori tipici dei prodotti che nascono e crescono secondo natura”.

La percentuale dei cittadini che acquistano prodotti a denominazione, bio o dagli agricoltori tradotti tiene perché i consumatori continuano a esprimere un forte interesse per le produzioni a elevato contenuto salutistico, identitario e ambientale. Di qui, l’impegno di Coldiretti a far ripartire il Mercato Campagna Amica anche a Taranto, ovviamente con tutte le misure necessarie imposte da questa fase 2 post covid: guanti, mascherine e gel per tutti gli operatori e produttori, delimitazione dell’area e ingressi contingentati per evitare assembramenti.



Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled