“Con occhi diversi”, la prima del documentario al Liside

“Con occhi diversi”, la prima del documentario al Liside

Riqualificazione e recupero identitario: il Liside attraverso attività didattiche, progetti e concorsi nazionali batte sul punto. Diffondere una nuova vision, un nuovo modo di vedere la città e le sue ricchezze è tra i primi obiettivi perseguiti.


Il Progetto “TarantoInChiostri”, è inserito nei percorsi di Alternanza Scuola – Lavoro ed è stato avviato lo scorso ottobre, coinvolgendo le quinte classi degli indirizzi “Industria grafica” e “Grafica e Comunicazione”. Dopo un rinvio per ragioni organizzative, venerdì 22 Marzo (si sarebbe dovuto tenere ieri, come da locandina pubblicata), alle 11, nell’aula magna del Liside,  sarà presentato in anteprima il documentario  “Con occhi diversi”, realizzato da Roberto Missiani e Antonello Cafagna con la collaborazione del fotografo Mino Lo Re. “Un documentario di soli 30 minuti per invitare ad apprezzare la bellezza dove non si immagina di trovarla. Una passeggiata in viali silenziosi, ma pieni di comunicazione dinamica ed attuale. Arte , storia , letteratura e architettura condensati per spazio e tempo. Un documentario inatteso, inusuale ed impensabile. Per parlare di noi e dei luoghi in cui viviamo.” Per guardare “Con occhi diversi”.



L’evento ha anche natura formativa perché, a seguire, si terrà una lezione sul Diritto d’autore, prevista dal progetto. L’incontro sarà introdotto dai saluti del dirigente Salvatore Marzo.

Relazioneranno Carmine De Gregorio per Nobilissima Taranto e come tutor esterno; Antonio Mandese, Editore e tutor aziendale; infine Roberto Missiani, Antonello Cafagna e Mino Lo Re, autori del documentario “Con Occhi diversi”.


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to