Concorso annullato, aspiranti guide turistiche in attesa di rimborso. La Provincia perché non paga?

Concorso annullato, aspiranti guide turistiche in attesa di rimborso. La Provincia perché non paga?

Alcuni partecipanti dei concorsi per “Guida Turistica” e “Accompagnatore Turistico”, successivamente annullati dalla Provincia di Taranto, sono ancora in attesa di rimborso.


Lo denuncia Rosa D’Amato, capo delegazione M5S al Parlamento europeo: “Al 23 gennaio scorso erano circa 500, su 2400, i partecipanti a non aver ancora riscosso le quote di ‘concorso spese’ di 116 euro per la partecipazione agli esami abilitativi di ‘Guida Turistica’ e ‘Accompagnatore Turistico’”.
Un rimborso che sin da subito si è presentato pieno di ostacoli a partire dai problemi con la riscossione presso alcune banche, che ha spinto la Provincia a utilizzare per i rimborsi il solo canale del Banco di Napoli, spiega l’eurodeputata tarantina.
“Ad oggi – prosegue D’Amato – l’istituto bancario preposto al servizio di tesoreria provinciale e la Ragioneria della Provincia non hanno ancora definito le modalità operative per l’emissione degli assegni circolari non trasferibili. Per questo, ho inviato una nota alla Provincia con la quale chiedo quanti siano i candidati ancora in attesa di rimborso e quali siano i motivi che impediscono l’emissione degli assegni circolari non trasferibili”.
“A distanza di quasi sette mesi dall’annullamento dei bandi – conclude l’eurodeputata tarantina – è arrivato il momento di porre fine a questa querelle burocratica, rimborsando le spese sostenute dai partecipanti”




Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to