Confindustria e sindacati: appello a Di Maio su Afo2 e immunità

Confindustria e sindacati: appello a Di Maio su Afo2 e immunità

Oggi alle 13 il presidente di Confindustria Taranto e i segretari di Cgil Cisl e Uil hanno incontrato il Prefetto di Taranto. Forte preoccupazione è stata espressa in merito al confronto a distanza fra Arcelor Mittal e Mise, nel mentre si è aggiunta l’ ulteriore criticità per il previsto spegnimento dell’Afo2. L’argomento era già stato affrontato nella riunione tra le parti sociali svoltasi ieri.


“Il braccio di ferro dialettico sull’esimente penale – si legge in una nota congiunta di Confindustria, Cgil, Cisl, Uil – non giova a niente e a nessuno, nè contribuisce a fare chiarezza sulle sorti dello stabilimento ionico, dell’intero territorio e della sua economia”.



All’incontro erano presenti, oltre al presidente di Confindustria Taranto Antonio Marinaro ed al direttore
Mario Mantovani, una delegazione di aziende del settore metalmeccanico; per Cgil Cisl e Uil i segretari generali Paolo Peluso, Antonio Castellucci e Giancarlo Turi. “Il vero punto di preoccupazione, in particolar modo per il futuro occupazionale diretto ed indiretto, con l’intero sistema delle imprese dell’indotto locale, è la prospettiva di forte riduzione della produzione per il programmato spegnimento dell’Afo2 e del blocco delle attività del quarto sporgente”.

Le parti hanno avanzato la richiesta di interloquire direttamente con il Mise al fine di “sollecitare un intervento chiarificatore sulla realizzazione del piano industriale e ambientale a fronte degli ultimi accadimenti”. Confindustria, Cgil, Cisl, Uil auspicano, come riportato al Prefetto Antonia Bellomo, che “il confronto possa anche avvenire sul territorio e con il territorio per individuare soluzioni opportune e condivise anche a tutela dell’intero sistema degli appalti”. Il prefetto si è impegnata, a breve, a trasmettere e
sostenere al Mise le richieste delle parti sociali.


Annunci


Dove andare a Taranto

Opera, da Verdi a Mascagni: quattro appuntamenti al Fusco
from to
Tarentum, la nuova stagione
from to