Coronavirus, Arcelor Mittal al minimo? Il prefetto deciderà entro 24 ore

Coronavirus, Arcelor Mittal al minimo? Il prefetto deciderà entro 24 ore

Si è svolto questa sera, alle 19, l’incontro tra Fim, Fiom, Uilm, Usb e il prefetto di Taranto Demetrio Martino sull’emergenza coronavirus all’interno dello stabilimento Arcelor Mittal.


Fim, Fiom, Uilm, Usb hanno ribadito la necessità di portare al minimo la marcia degli impianti per limitare il numero degli operai in fabbrica e contenere, quindi, possibili rischi di contagio tra le maestranze ed i loro familiari.



I sindacati hanno chiesto che analoga procedura venga adottata per le imprese dell’appalto. “Il prefetto ha ribadito – si legge in una nota congiunta – che un eventuale assetto di marcia sarà consentito solo per preservare gli impianti insieme all’incolumità dei lavoratori. Inoltre, ha preso atto delle nostre rivendicazioni ivi compreso l’abuso delle comandate allargate e si è riservato una decisione entro la giornata di domani. Per quanto ci riguarda – conclude il documento – la salute dei lavoratori e delle loro famiglie viene prima della produzione”.


Annunci

Dove andare a Taranto