Crisi ex Alenia, la Regione convoca un incontro

Crisi ex Alenia, la Regione convoca un incontro

Il prossimo 29 giugno, nella sede dell’assessorato regionale allo Sviluppo Economico, l’assessore Mino Borraccino incontrerà i vertici di Leonardo Spa per fare il punto della situazione sulle prospettive riguardanti l’azienda nell’ambito del distretto aerospaziale pugliese.


“Non posso nascondere – scrive Borraccino in una nota stampa – la preoccupazione che serpeggia tra i lavoratori e tra le aziende dell’indotto per alcuni rumors relativi a un ipotetico ridimensionamento produttivo di Leonardo in Puglia, a causa della contrazione delle commesse da parte di Boeing determinata anche dalla crisi da Covid-19, con ripercussioni che potrebbero interessare anche i livelli occupazionali.



Per questo, per analizzare nel dettaglio il quadro della situazione e individuare eventuali soluzioni condivise, ho ritenuto opportuno promuovere un incontro con il management della società in modo da fugare ogni dubbio su queste indiscrezioni e rimarcare la massima disponibilità della Regione a creare le condizioni migliori affinché Leonardo continui a produrre e a svilupparsi in Puglia, garantendo indubbie ricadute positive in termini di crescita economica e buona occupazione per il nostro territorio. L’incontro rappresenterà anche l’occasione per condividere e approfondire insieme i contenuti di un Protocollo di impegni comuni finalizzato a promuovere e sviluppare maggiormente, all’interno della più ampia politica industriale regionale, le potenzialità del tessuto produttivo pugliese in ambito aerospaziale.

Come già evidenziato in passato direttamente dal Presidente Michele Emiliano nel corso di un incontro con l’Amministratore Delegato Alessandro Profumo, il Governo regionale considera Leonardo Spa una vera e propria eccellenza del sistema produttivo pugliese, pilastro fondamentale del comparto aerospaziale e uno degli asset principali per lo sviluppo della nostra regione. Per questo il Protocollo di intenti comuni al quale stiamo lavorando potrà rappresentare certamente uno strumento molto utile, sopratutto in una fase congiunturale non proprio tranquilla, per individuare gli obiettivi condivisi che, insieme, ci impegniamo a raggiungere nel prossimo futuro per continuare a garantire occupazione e sviluppo ecosostenibile”.


Annunci


Dove andare a Taranto