Cus Jonico, dieci giorni di fiducia per il coach

Cus Jonico, dieci giorni di fiducia per il coach

Troppe sconfitte nonostante un gruppo giovane e in crescita. Ma la serie negativa, condita dall’incostanza di rendimento che segna tutte le gare, comincia ad essere davvero pesante e coach Putignano, che pure sta lavorando per dare un’anima ad un roster di prospettiva, deve necessariamente confermarsi la fiducia centrando la prossima casalinga. Per lui, dieci giorni di riparazione prima della prossima col Mola. Vittoria obbligatoria per tutti e per rimettere su una stagione iniziata male con i saluti iniziali, sorprendenti, si coach Calabria a pochi giorni dal debutto.


La gara di ieri:
ECOELPIDIENSE PORTO SANT’ELPIDIO-CASA EURO TARANTO 72-67



Ecoelpidiense Porto Sant’Elpidio: Caridà 2, Torresi 13, Andreani 6, Boffini 6, Del Brocco 4, Rossi 18, Cavoletti ne, Tortù ne, Vallasciani 7, De Leo 16. All.re Schiavi.

Casa Euro Basket Taranto: Osmatescu 4, Circosta 21, Malfatti 11, Orlando 14, Potì 15, Conte, Tinto, Maggio, Stola 2, Iaia ne. All: Putignano.

Parziali: 22-15, 32-32, 56-55


Arbitri: Andrea Zangrando di Carbonera (TV) e Daniele Maniero di Venezia.

 

Triste finale ancora una volta per Casa Euro Basket Taranto che cade a Porto Sant’Elpidio contro l’ Ecoelpidiense che la spunta 72-67 nell’ultimo quarto di una partita vissuta sul filo dell’equilibrio dopo una migliore partenza dei padroni ma che il Cus Jonico era stato bravo a rimettere in piedi con un buon secondo quarto. Ma nuovamente nel momento decisivo è mancata quella lucidità che ha causato 6’ interminabili minuti di black out nell’ultimo quarto sancendo così la sesta sconfitta consecutiva per i rossoblu a cui non sono bastati i 21 punti di Circosta, 15 di Potì e 14 di Orlando.

Coach Putignano lascia capitan Potì inizialmente in panchina e parte con Conte in quintetto al pari di Maggio, Circosta, Malfatti e Orlando. Dall’altra parte coach Schiavi inizia con De Leo, Vallasciani, Rossi, Del Brocco, Boffini.

L’inizio del Cus Jonico lascia ben sperare: Orlando, tripla di Malfatti, Circosta ed è 2-7 dopo 2’. Ma Porto Sant’Elpidio ci mette poco a rimettersi in carreggiata, anzi restituisce con gli interessi il break ai rossoblu: 13-0 di parziale nei 3’ successivi con De Leo, Rossi e Del Brocco sugli scudi. Dopo lo sbandamento è Circosta a suonare la sveglia per i suoi con 5 punti in fila che tengono Taranto in scia ai padroni di casa che prima della sirena hanno un altro sussulto: ancora De Leo e Rossi per il +10, ci pensa il neo entrato Potì con una tripla a chiudere il quarto sul 15-22 sotto per il Cus.

Continua l’elastico a inizio secondo quarto col punteggio che oscilla tra il +10, con Vallasciani e Boffini per i padroni di casa, e il +7 con Orlando per gli ospiti che ritrovano un grande Potì: due triple in fila per il capitano cussino che riporta a contatto i suoi anche grazie al canestro da sotto del neo entrato Osmatescu, è -2 del 17’. Caridà…ridà ossigeno ai marchigiani ma Casa Euro è in ritmo ed anche Stola offre il suo contributo andando a segno. Il pari è nell’aria, lo firma Orlando su assist di Potì, 29-29 parità che resta tale dopo le triple di Rossi e Malfatti.

Subito dopo la sosta è Malfatti, con una tripla, a regalare il primo nuovo vantaggio cussino dopo il 7-2 iniziale. De Leo non ci sta e risponde ancora una volta per le rime. Comincia così una nuova partita, punto a punto, fatta di sorpassi e controsorpassi: Torresi si sblocca, Circosta continua a segnare. Si va avanti, in equilibrio, fino a metà terzo quarto quando la tripla di Vallasciani e il canestro di De Leo valgono il +4 Ecoelpidiense. Nonostante il Cus Jonico giochi, e segni con Osmatescu e Circosta, la maggiore lucidità dei padroni di casa porta in dote il +6 con una tripla del solito Rossi al 28’. I liberi di Orlando permettono a Taranto di non perdere contatto e come negli altri due quarti è capitan Potì a salire in cattedra nel finale, sua la tripla del -1, 56-55 alle soglie dell’ultimo quarto.

Che Taranto comincia bene, Orlando segna il 56-57, nuovo vantaggio cussino che però purtroppo rimarrà isolato, l’ultimo del match. Torresi segna una tripla, Circosta pareggia prima a quota 59 e poi a quota 62 a 8’ dalla fine. Qui Porto Sant’Elpidio prende le redini della partita che al Cus sfuggono: segnano Rossi, Boffini e Torresi e i marchigiani volano a +8 pagando carissimo un black out di 6 lunghi minuti. Con la partita ormai in tasca i padroni di casa vanno anche sul +10 prima dei punti finali di un instancabile Circosta ma è troppo tardi. Porto Sant’Elpidio vince 72-67 e per Casa Euro Basket Taranto dicembre comincia male come era andato tutto novembre.

Adesso per il Cus Jonico una decina di giorni di sosta visto che il prossimo impegno contro Mola è stato posticipato a martedì 15 dicembre, alle ore 20, sempre al PalaMazzola.

(Foto repertorio fornita dal Cus Jonico-Maffucci)


Annunci

Dove andare a Taranto