De Cataldo al TaTA’ col suo agente del caos

Converseranno con l’autore Mimmo Mazza, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno e Giulia Galli, associazione Il Granaio. L’iniziativa è promossa dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia in collaborazione con l’Associazione Presìdi del libro, Presidio del libro Il Granaio/ Libreria Dickens di Taranto e con il CREST di Taranto.


Sabato 28 aprile 2018, alle ore 19:00, al teatro TaTÀ di Taranto, Giancarlo De Cataldo presenta il suo nuovo romanzo L’agente del caos (Einaudi).



Il libro. Dopo la pubblicazione di un breve romanzo ispirato alla vita di Jay Dark, agente provocatore americano la cui missione era inondare di droga i movimenti rivoluzionari degli anni Sessanta-Settanta allo scopo di annullarne lo slancio, uno scrittore romano viene contattato da un avvocato californiano, un certo Flint, che ha letto il libro ed è perplesso. La vera storia di Jay Dark è molto diversa, lui può raccontarla: lui c’era. Come in un classico di Conrad, la narrazione di Flint spalanca all’improvviso uno scenario internazionale stupefacente. Un’autentica camera delle meraviglie che attraversa trent’anni della storia occidentale, tra servizi deviati, ex nazisti, trafficanti, terroristi, poliziotti onesti e poliziotti corrotti, sesso, ideali e concerti rock. Originalissimo, avvincente, ricco di personaggi sopra le righe, L’agente del caos è un libro dove realtà e finzione si intrecciano senza sosta, dando per la prima volta voce, senza alcun moralismo e senza ipocrisia, all’autocoscienza segreta e dionisiaca di un’intera generazione.

 

L’autore Nato a Taranto nel 1956, Giancarlo De Cataldo è Giudice di Corte d’Assise a Roma, città nella quale vive dal 1974. Scrittore, traduttore, autore di testi teatrali e sceneggiature televisive, ha pubblicato come autore diversi bestseller tra cui Romanzo criminale (2002), dal quale è stato tratto un film, diretto da Michele Placido, e una serie televisiva, diretta da Stefano Sollima; Il padre e lo straniero (2010); I Traditori (2010); Io sono il Libanese (2012 e 2013); con Massimo Carlotto e Gianrico Carofiglio, Cocaina (2013); Giochi criminali (2014, con Maurizio de Giovanni, Diego De Silva e Carlo Lucarelli); Nell’ombra e nella luce (2014); con Carlo Bonini, Suburra (2013 e 2014) da cui sono stati tratti un film per la regia Di Stefano Sollima e una serie TV per Netflix; La notte di Roma (2015); con Steve Della Casa e Giordano Saviotti, il graphic novel Acido fenico (2016); Un fitto mistero – Immagini e storie del crimine (Contrasto, 2017).

Appuntamenti, dove andare Cooltura Libri

Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to