Sanremo 2020, Diodato: Vittoria per la mia famiglia e per Taranto, città in cui bisogna fare rumore

Sanremo 2020, Diodato: Vittoria per la mia famiglia e per Taranto, città in cui bisogna fare rumore

“Sin dal primo giorno mi sono sentito accolto con calore,  non mi aspettavo di ricevere tutti questi premi.  Sono felice per le persone che hanno lavorato con me facendo un passetto alla volta”. Le parole dopo il trionfo.  Il cantautore tarantino ha vinto in finale contro Gabbani, la scorsa notte all’Ariston, aggiudicandosi il 70esimo festival di Sanremo (video 1).


Il sistema ‘elettorale’ è stato misto tra Televoto, Giuria Demoscopica e Giuria Sala Stampa, con un peso rispettivo pari al 34%, 33% e 33%. Una volta proclamati i primi tre,  i voti delle cinque serate precedenti sono stati azzerati. E si è rivotato: Diodato ha vinto con il 39.3%, davanti a Francesco Gabbani con il 33.9%, terzi i Pinguini Tattici Nucleari sono arrivati terzi con il 26.8%. Il voto da casa aveva premiato Gabbani che, alla fine della conta “mista”, si è congratulato con l’artista tarantino, riconoscendo  elegantemente i suoi meriti (video 2).



Diodato dedica il successo alla famiglia, (video 3)  e alla sua  Taranto: “la mia è una città in cui bisogna fare rumore. Per tutti coloro che lottano ogni giorno per una situazione insostenibile”.  Con “Fai rumore”, Diodato si è aggiudicato anche il premio della critica “Mia Martini” e quello della sala stampa “Lucio Dalla”. Il suo debutto a  Sanremo risale al  2014 nelle Nuove Proposte con “Babilonia”. Nel 2018 si è esibito tra i big  in coppia con Roy Paci (“Adesso”). Diodato ha 38 anni, è laureato al Dams di Roma e Sanremo, per lui è la consacrazione di un percorso musicale di qualità e allo stesso tempo il trampolino definitivo popolare… che per un artista resta l’obiettivo fondamentale: diffondere musica e parole.  A Taranto fa parte della direzione artistica del concerto #unomaggio Libero e Pensante. 

 


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to