Endometriosi, Emiliano si impegna. Taranto Lider mantiene alta la guardia

Endometriosi, Emiliano si impegna. Taranto Lider mantiene alta la guardia

Hanno affisso un manifesto di fronte alla sede del Consiglio regionale, in via Capruzzi. Poi hanno tenuto un convegno  a Massafra e una conferenza stampa di sollecito. Volevano essere ricevute dal governatore. Emiliano, dopo un paio di settimane, le ha convocate. L’incontro c’è stato l’altro ieri, a Bari.  Taranto Lider, ovvero Roberta Villa, Maria Teresa d’Amato e Grazia Maremonti,  ha così avuto il confronto con Emiliano alla presenza del dottor Stola e della dottoressa Moschetti. L’endometriosi è una malattia che colpisce le donne e in casi estremi le rende sterili. Una malattia grave, arginabile se presa in tempo. La Puglia, alla fine del 2014, si è dotata di una legge che apre la strada alla tutela delle donne affette da questa patologia. Le norme prevedono anche l’istituzione di un osservatorio e di un registro. Taranto Lider propone l’organizzazione di un vero e proprio Day Service che accompagni le donne alla prima necessaria diagnosi, quanto più precoce possibile. Di seguito, il comunicato finale dell’incontro di Bari:  ‘Il comitato Taranto


Lider con la dott.ssa Annamaria Moschetti, referente scientifico e il dott. Stola, primario del reparto di ginecologia e ostetricia dell’ospedale SS Annunziata di Taranto, referente dell’ASL di Taranto per l’endometriosi, ha incontrato in data 27 gennaio 2016 il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano per sollecitare l’attuazione della legge regionale  n. 40 del 2014 a tutela delle donne affette da endometriosi .
Michele_EmilianoTaranto Lider ha esposto le problematiche relative ai costi sostenuti da chi è costretta ad assumere farmaci quotidianamente, a sottoporsi a visite mediche ed analisi specialistiche costosissime, senza considerare le spese sostenute per la ricerca di un figlio, conseguenza dell’infertilità.
A tal proposito, in quella sede, sono state vagliate diverse proposte da sottoporre poi all’Osservatorio di prossima istituzione, come un Day Hospital dedicato o, ancor meglio, un Day Service, comunque un percorso semplificato che accompagni la donna dalla prima diagnosi alla cura. Una gestione assistenziale a carico del SSN, che prevede la messa in rete di competenze specialistiche e l’utilizzo integrato di risorse tecnologiche, diagnostico-strumentali e di laboratorio. Nell’arco di 20 giorni sarà istituito l’Osservatorio così come previsto dalla legge, ha garantito il presidente di Regione. L’Osservatorio dovrà stabilire celermente i criteri per l’avvio del Registro endometriosi. Taranto Lider seguirà puntualmente l’attuazione della legge dando comunicazione alla cittadinanza tramite gli organi di stampa’.


Annunci



Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled