Enzo Tortora, le lettere dal carcere

Enzo Tortora, le lettere dal carcere

“Lettere a Francesca”, Pacini Editore. Si tratta della raccolta di lettere che il presentatore TV Enzo Tortora ha inviato alla compagna Francesca Scopelliti, dal carcere di Regina Coeli e dal penitenziario di Bergamo durante la sua ingiusta detenzione.
Tra i relatori, giovedì sera alla Mondadori di Taranto,  Francesca Scopelliti, giornalista ed ex parlamentare, Franco Sebastio, ex procuratore di Taranto e  Stefania Baldassarri, direttore del carcere di Taranto.  Interverranno anche un rappresentante della Camera Penale di Taranto e Massimo
Brandimarte, ex presidente del Tribunale di Sorveglianza di Taranto.  Modera: Emanuela Carucci, giornalista


Il caso Tortora a trent’anni dalla scarcerazione del
popolarissimo conduttore televisivo, vittima di un drammatico quanto clamoroso
errore giudiziario?  Francesca Scopelliti, compagna dell’ultimo Tortora, quello
della galera, dell’impegno con il partito radicale, del ritorno in tv, della
malattia, della morte, non lo dice apertamente. Ma in un’intervista dichiara che “quell’esperienza non ha insegnato nulla: la magistratura non vuole che si ritocchino le posizioni conquistate, però le riforme nell’ambito della giustizia sono necessarie al paese e tuttavia la politica non ha il coraggio di farle”  facendo pensare che un nuovo caso Tortora, sì, potrebbe ancora inondare i  media del suo fango mortale. Sì, potrebbe esserci quella “seconda volta” a confermare la splendida e amara frase di uno dei più cari amici del presentatore tv, Leonardo Sciascia: “Che non sia un’illusione” (in epigrafe sulla tomba di Tortora).




Annunci

Dove andare a Taranto