Ex Ilva, per la Uil di Taranto “la presenza dello Stato è necessaria” [VIDEO]

Ex Ilva, per la Uil di Taranto “la presenza dello Stato è necessaria” [VIDEO]

“La presenza dello Stato è necessaria per costruire una transizione nel caso ex Ilva”. Lo ha detto Giancarlo Turi, segretario generale della Uil ionica durante i lavori del consiglio territoriale dell’organizzazione sindacale, svoltisi questa mattina. Uno sguardo sulla condizione economica della provincia di Taranto che non poteva prescindere dall’aspetto più noto, problematico e complesso.


“La vertenza ArcelorMittal negli ultimi giorni si è ulteriormente complicata – ha ribadito Turi – a seguito della vicenda dell’Altoforno 2”. Il Tribunale di Taranto, infatti, ha disposto il fermo dell’impianto a fronte del mancato adeguamento ad accettabili standard di sicurezza per gli operai e per i cittadini.



I lavori del Consiglio territoriale della Uil sono stati l’occasione per un bilancio del 2019. Oltre a Turi sono intervenuti il segretario regionale Franco Busto, il segretario generale della Camera di commercio di Taranto Claudia Sanesi, il prof. Federico Pirro e il segretario nazionale Uil Domenico Proietti secondo il quale la complessa situazione del centro siderurgico deve ripartire dall’accordo di settembre del 2018.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to