“Exit”, così Giustizia per Taranto racconta la via d’uscita dalla siderurgia

“Exit”, così Giustizia per Taranto racconta la via d’uscita dalla siderurgia

“Exit – la via d’uscita” è il progetto documentaristico di Giustizia per Taranto che mira ad illustrare la riconversione economica operata nell’area industriale del bacino della Ruhr, in Germania. Una situazione per moltissimi aspetti simile a quella tarantina, votata per anni all’acciaio, per via dei giacimenti di carbone presenti lungo le rive del fiume Emscher.


“Negli anni che vanno dal 1990 al 2000 – spiega una nota stampa di Giustizia per Taranto – l’area è stata la protagonista del più grande progetto di riconversione d’Europa ed uno dei più imponenti al mondo. La Ruhr ha saputo chiudere con l’era dei combustibili fossili, dannosi per l’ambiente e le persone, e reinventarsi divenendo uno dei più fulgidi esempi di cambiamento economico, sociale, ecologico, urbanistico e culturale di un territorio. Il percorso della Rhur l’ha portata a diventare Capitale europea della cultura nel 2010”.



Condotto sul campo da Antonello Cafagna e Stefania Semitaio, “Exit” intende rendere evidente la possibilità di riconversione del nostro straordinario territorio, rappresentando ai decisori politici, di ogni livello, un esempio concreto di cambiamento percorribile. “Ma è anche un ulteriore motivo di riflessione e consapevolezza per la nostra comunità – continua la nota stampa – Taranto come la Ruhr, cambiare è possibile”. La presentazione è prevista per il prossimo 25 settembre, alle 19.30, al cinema arena Villa Peripato.

“Al dibattito sono state invitate le istituzioni nazionali e locali – continua Giustizia per Taranto – alle quali spetterebbe l’attuazione del programma di riconversione economica, occupazionale ed ambientale della città, nonché giornalisti e sindacati nazionali e locali, con l’auspicio di creare un fronte comune per la riconversione di Taranto. Il confronto sarà aperto e circolare ed esteso alle realtà del territorio che da anni si spendono contro l’inquinamento tarantino, nonché a tutto il pubblico presente”. Questo il programma della serata: 19.45 Introduzione al film, 20 Proiezione di “Exit – la via d’uscita” (durata 50’), 21 Dibattito “Taranto come la Ruhr per un futuro diverso”, condotto dal giornalista Mimmo Laghezza, con il regista Antonello Cafagna e la co-autrice Stefania Semitaio.

“Per la salvaguardia di tutte e tutti – fanno sapere gli organizzatori nella nota stampa – verranno rigidamente rispettare le regole anti-covid: a tal fine la capienza dell’arena sarà opportunamente ridotta e sarà pertanto obbligatorio prenotare il proprio posto a sedere al seguente link: https://forms.gle/TH1rLiNWpEXfshRp6, fino a esaurimento disponibilità. E’ possibile prenotare il proprio posto anche presso Ottica Occhinegro, in viale Virgilio 37 e da Bloodflower Tattoo studio, in via Messapia 21 a Taranto, in orario apertura negozi. Sarà inoltre necessario presentarsi all’evento muniti di mascherina”.



Annunci

Dove andare a Taranto

Marina di Taranto, cinema in spiaggia, film sotto le stelle... sdraiati sul lettino
from to
Scheduled
Mottola, il Festival della Chitarra sbarca sul web
from to
Scheduled
MediTa, tre grandi eventi sulla Rotonda del Lungomare di Taranto
from to
Scheduled