Fiumani, quell’anima rock che non è in vendita

Fiumani, quell’anima rock che non è in vendita

L’anima punk non si può comprare e se ce l’hai non puoi mica venderla, è parte di te e non accetta compromessi, la esibisci quando vuoi. Questo è Federico Fiumani.



Ieri sera il cantante dei Diaframma (gruppo che dagli Anni Ottanta ha cambiato spesso line-up) ha infiammato il teatro Orfeo di Taranto con pezzi di repertorio, intervallati da tracce dell’ultimo album “L’Abisso”, ventesimo disco in studio uscito lo scorso 7 dicembre.





 

Il quasi sessantenne Fiumani non molla la figura tipicamente “punk” con i suoi movimenti frenetici ed il distacco verso il pubblico che ascolta con attenzione ed ammirazione i suoi poetici testi. Federico affascina sul palco, diventa una sola cosa con la sua musica, riesce a trascinare senza spendersi in inutili parole ma solo con la sua disperata arte. I Diaframma, considerati per molti i “Joy Division” italiani, sono state tra le  prime band rock italiane, formatasi a Firenze negli anni Ottanta in pieno periodo New Wave, condividendo un periodo splendido per il rock italiano con i Litfiba. Federico Fiumani è rimasto sempre il fulcro dei Diaframma con il suo straordinario talento che non ha mai accettato i giochi commerciali della musica, ponendosi come solo ed unico obiettivo la libertà interpretativa. L’anima punk non la puoi vendere la puoi far ammirare.. sempre se vuoi.


Annunci

Dove andare a Taranto

Orfeo, stagione 2018-2019: il cartellone teatrale
from to
Cinecircolo Casalini, rassegna al via
from to