Grasso: Ilva non deve spegnersi!

Grasso: Ilva non deve spegnersi!

Media età piuttosto alta. Le adunate giovanili della sinistra hanno raggiunto in cantina i ricordi accumulati negli ultimi trent’anni. Al Delfino di Taranto, poco fa, la sensazione di essere tra gente coerente, combattente e reduce dalla propria storia era netta (video). Altrettanto netta, però, anche la condizione di nicchia minoritaria che questa ennesima scissione ha prodotto nella sinistra più sfilacciata e controversa d’Europa.


Un drappello di Legambiente in ascolto, in platea, militanti storici della sinistra del versante orientale della provincia, un ex assessore (Baio) un ex consigliere comunale (D’Eri) e un ex consigliere comunale ed ex assessore (Cotugno) tra gli altri che abbiamo incrociato nella sala Europa, seminterrato classico delle campagne elettorali tarantine.



Sala piena, voglia di urlare “presente”, a metà tra l’orgoglio di sentirsi a proprio agio, nella casa di sempre, e la rivalsa verso il Pd dal quale più di qualcuno, là in quella folla, si è sentito tradito, messo da parte o accompagnato alla porta.

Piedro Grasso non è uomo di carisma politico. Non ha studiato per scaldare le piazze, piuttosto ha vissuto un’esistenza piegato sulle carte del Diritto e negli ultimi cinque anni, in particolar modo, ha aperto i faldoni della prassi Costituzionale e vi si è barcamenato senza allestire parabole che finiscono per consegnarti allstoria.

Sinistra Italiana, per lo più, oggi gli ha garantito a Taranto una platea considerevole (specie di questi tempi): è parso di stare come cinque anni fa nella stessa sala con Ingroia, al netto dei Verdi che a questo giro hanno scelto il fronte Pd.


Quanto a Taranto e alle sue note sciagure, il presidente del Senato non ha fatto mistero di un principio che a sinistra puntellano appena possono: Ilva non può chiudere, “non deve spegnersi” ha detto Grasso che ha richiamato l’utopia dello sviluppo integrato. Chissà se un giorno capiremo davvero cosa vorrà dire. Sviluppo integrato, prendete nota.

 


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled