I 600 euro dell’Inps? Chi arriva prima con un click… li incassa

I 600 euro  dell’Inps? Chi arriva prima con un click… li  incassa

Click day, detto così può sembrare un passatempo. In realtà si tratterà di una triste corsa all’accaparramento dei 600 euro una tantum che Inps destinerà ai lavoratori autunomi che versano i contributi nella sua Gestione Separata previdenziale.


Si tratta di quella misura di “sostegno” decrettata dal Governo per il mese di marzo e dalla quale sono stati improvvidamente eslcusi (questione di principio, perchè 600 euro non si capisce a cosa possano realmente servire..) tutti gli autonomi iscritti alle casse obbligatorie (principali e separate) degli Ordini professionali.



Ad ogni modo, soltanto i più abili, i più rapidi, quelli magari con la linea internet mgiliore, potrebbero attingere dal fondo Inps con sicurezza e prima che i soldi finiscano. I miliardi sono poco più di 2,1 e dunque non bastano per tutti. Il ministro Gualtieri auspica che i non bisognosi non partecipino alla distribuzione, appello che non può certo funzionare da premessa solida di contenimento della richiesta. Il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, ha chiaramente anticipato il metodo: commercianti, artigiani e gli altri lavoratori autonomi che hanno subito danni a causa dell’emergenza coronavirus presto leggeranno una circolare con la modalità da seguire per incassare (ad aprile) i 600 euro una tantum per il mese di marzo. Il click day dovrebbe tenersi la prossima settimana. Buona gara a tutti. Quasi tutti.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled