Il casco, la cintura e il viva voce: raffica di multe a Taranto

Il casco, la cintura e il viva voce: raffica di multe a Taranto

Le multe già fatte negli ultimi giorni e quelle che si preannunciano. Polizia Locale e Polizia di Stato fanno capire che non daranno tregua, trasgressori  avvisati. 


Il casco, la cintura e il telefono. Cose da usare e cose da non usare assolutamente, mentre si guida.  “Una precisa azione diretta alla sicurezza in strada con sanzioni verso i trasgressori è stata avviata dalla Polizia Locale e continuerà nelle prossime settimane”.

Con la Polizia di Stato, spiegano dal Comune ionico, “viene condiviso operativamente l’obiettivo di verificare e stimolare l’uso delle cinture di sicurezza, del casco in motociclo e dell’utilizzo di apparecchiature in vivavoce per gli smartphone durante la guida. Nel corso dell’ultima attività sono stati  controllati diversi autoveicoli ed identificati altrettanti conducenti. Quattro verbali per circolazione con veicolo privo di copertura assicurativa con conseguente sequestro del mezzo e trattenimento della carta di circolazione, due verbali per mancanza momentanea di documenti necessari per la circolazione, un verbale per veicolo in stato di abbandono (ex decreto Ronchi). Un controllo specifico  – spiega l’assessore Cataldino – sui motocicli ha portato a 5 verbali per guida senza casco protettivo  con sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per 60 giorni, e altri per guida senza patente o senza assicurazione. L’obiettivo  è quello di normalizzare la nostra città, sensibilizzare i cittadini, e specialmente i giovani, al rispetto delle norme sulla circolazione e di fornire loro una più diffusa educazione stradale eliminando comportamenti che danneggiano gli altri e che, purtroppo, caratterizzano sempre più di frequente le nostre strade”.



 

 

 
 
 

Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to