Il commissario Ricciardi. Guanciale: Il fascino crepuscolare della città vecchia di Taranto

Il commissario Ricciardi. Guanciale: Il fascino crepuscolare della città vecchia di Taranto

Manca poco, ormai, al debutto televisivo de “Il commissario Ricciardi”, la nuova serie Tv firmata da Alessandro D’Alatri, in onda su Rai 1 (e poi RaiPlay), a partire dal lunedì 25 gennaio in prima serata.


La serie è tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni. Gli episodi sono ambientati nella Napoli del 1932. Luigi Alfredo Ricciardi è un commissario della Mobile ossessionato dal catturare gli assassini.



L’uomo è dotato di un intuito straordinario, ma porta dentro di sé un terribile segreto: vede il fantasma delle persone morte in modo violento e ne ascolta l’ultimo pensiero.

Una parte delle scene è stata girata nella città vecchia di Taranto. La troupe ha soggiornato nel capoluogo ionico per 8 settimane. Nella produzione, ricorda Apulia Film Commission, sono stati coinvolti oltre 80 professionisti pugliesi.

Lino Guanciale, protagonista della serie Tv nei panni del commissario Ricciardi, ha espresso parole di apprezzamento per Taranto, soprattutto per i vicoli della città vecchia.


“Ti fa veramente fare un salto indietro nel tempo. Ha un fascino enorme, anche nella sua attuale crepuscolarità. È molto forte l’impatto che ha su chi ci arriva e non ci è mai stato”. Queste le parole dell’attore riportate in un post su Facebook di Apulia Film Commission. (Credits: la foto del set del Commissario Ricciardi è tratta dal profilo Facebook di Apulia Film Commission). Guarda il video clicca qui https://fb.watch/3bKuoGZBAg/



Annunci

Dove andare a Taranto