Il Cus cercava l’acuto ma col Molfetta stecca in avvio

Il Cus cercava l’acuto ma col Molfetta stecca in avvio

Non era il caso di regalare 10′ iniziali, per due ragioni: perché doveva essere la serata dell’acuto e invece è arrivata la prima stecca casalinga di stagione. E perché questo Molfetta di regali non aveva certo bisogno.


Il quintetto rossoblu ha però il merito di reagire a se stesso, nel Palafiom che ha accolto anche un centinaio di tifosi del Molfetta, rientrando in gara e sfiorando la rimonta (peccato per quella passa persa in contropiede a poco più di 3′ dal termine, passando dal potenziale -4 a -9 nel giro di qualche secondo). Episodi a parte, Molfetta ieri ha dominato sin dall’inizio contro un Cus irriconoscibile in difesa (almeno nella prima parte) e poco lucido in attacco (troppe soluzioni personali, tra l’altro sbagliate). Sette punti nel primo periodo, per una squadra che in casa non aveva concesso nulla, dicono tutto sull’approccio pessimo  alla partita. A vacallo tra terzo e quarto periodo la squadra si è ritrovata, tardi però contro la seconda della classe che ha controllato e vinto con merito.



CUS JONICO BK TARANTO – PAVIMARO MOLFETTA 82-92

Cus Jonico Basket Taranto: Di Diomede 14, Bricis 28, Longobardi 8, Dusels 18, Grosso, Salerno 12, Cito, Pannella 2, Bitetti, Mattei ne. All. Olive

Pavimaro Pallacanestro Molfetta: Staselis 20, Didonna 1, Serino 20, Bagdonavicius 22, Maggi 15, Cuccarese 9, Azzolini 3, Ippedico, Caniglia ne, F. Angelini 2. All. Alba.


Parziali: 7-21, 31-43, 61-75. Arbitri del match: Matteo Rodi di Brindisi e Francesco Menelao di Mola (BA). Usciti per falli: Di Diomede, Dusels (T); Cuccarese (M); Note: Spettatori circa 1000 spettatori.

Dopo quasi quattro mesi di imbattibilità, dunque, il Cus Jonico Basket Taranto perde per la prima volta al Palafiom in questa stagione. È la Pavimaro Pallacanestro Molfetta che si aggiudica il big match della 14° giornata del campionato di serie C Gold che metteva di fronte seconda e terza in classifica. Bricis (28)  e Dusels (18) con Salerno e Di Diomede in doppia cifra si sono distinti tra i rossoblu che hanno di fatto rinunciato a Grosso per un acciacco accusato in settimana. Per Molfetta, Staselis, Serino e Bagdonavicius oltre i 20 punti.

Domenica a Monopoli , il casa della capolista, l’occasione per sorprendere tutti e riscattarsi. Il Cus Jonico può.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to