Il decreto slitta? Viminale corre ai ripari e blocca il possibile esodo post annuncio

Il decreto slitta? Viminale corre ai ripari e blocca il possibile esodo post annuncio

Il Governo starebbe ascoltando i suggerimenti degli imprenditori. Arduo chiudere tutto in poche ore anche se annunciato urbi et orbi senza tante specificazioni. stavolta non si tratta di commercio ma di attività produttive ognuna con le proprie peculiarità tecnologiche e lavoristiche. Si apre la strada dello slittamento a mercoledì.


Non a caso, Viminale e Ministero della Salute sono corsi ai ripari per evitare che l’annuncio di ieri sera, in attesa di un decreto ufficiale, possa generare un nuovo esodo da nord a sud.



Ordinanza Salute-Interno per evitare flussi di persone (si legge sul sito del Viminale). Da oggi, su tutto il territorio nazionale, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano. Uniche eccezioni: comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Sono le prescrizioni contenute nell’ordinanza adottata congiuntamente dai ministri della Salute Roberto Speranza e dell’Interno Luciana Lamorgese che, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, sarà efficace fino all’entrata in vigore di un nuovo decreto del Presidente del consiglio dei ministri, di cui all’articolo 3 del decreto legge 23 febbraio 2020, n.6.

https://www.interno.gov.it/it/notizie/oggi-divieto-persone-fisiche-spostamenti-comuni?fbclid=IwAR1EAEAs1_wOqFdZZFBuY9-HN0bz7t-YqAtr1mITmD-EigPAtW-233sHOL0


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled