Il Taranto a 90 minuti dalla C, domenica servirà la vittoria

Il Taranto a 90 minuti dalla C, domenica servirà la vittoria

Quarantre secondi per il primo urlo, un boato che non si sentiva da un anno allo Iacovone dove poco più di mille spettatori hanno urlato… come fosse tutto esaurito. Tre gol in 15 minuti, avvio senza tanti giri di parole.


Il missile di Marsili, dunque, poi il raddoppio di Rizzo e il terzo di Diaby (oggi tra i migliori) e Marcore che accorcia per il Cerignola, sino a quel momento sorpreso dalla veemenza dei padroni di casa. Tutto nei primi 21 minuti. Gara divertente.



Nel secondo tempo, in avvio, il Cerignola con Loiodice mette pressione sul Taranto (3-2). Un rigore di Rizzo chiuderà i conti ingessando la gara sino al triplice fischio.

Intanto il Picerno vinceva a Fasano, quindi all’ultima di campionato si arriva così: Taranto 66 e Picerno 65. Il Taranto giocherà in casa del forte Lavello (quarto a 54 punti), il Picerno ospiterà il Gravina (35 punti, già salvo). Il Taranto deve vincere per brindare (foto A.Castellaneta)

TARANTO-CERIGNOLA 4-2


 GOL 1’ Marsili (T), N. Rizzo (T), 15’ Diaby (T), 21’ Malcore (C), 46’ Loiodice (C), 54’ Rizzo R (T)

TARANTO Ciezkowski; Boccia (90’ Shehu), Silvestri, G. Rizzo, Versienti; Diaby (68’ Mastromonaco), Tissone, Marsili; N. Rizzo (62’ Guaita), Corado (84’ Diaz), Santarpia. A disp: Sposito, Gonzalez, Marrazzo, Corvino, Alfageme. All. Laterza.

CERIGNOLA Fares; Silletti (26’ Ciafardini), Manzo, Acampora, Russo; De Cristofaro (62’ Verde), Esposito; Achik, Muscatiello (38’ Spinelli), Loiodice; Malcore. A disp.: Guarnieri, Allegrini, Barrasso, Amabile, Lioce, Nardella. All. Pazienza.


Annunci

Dove andare a Taranto

Locus Festival 2021, tutti gli ospiti e le date
from to
Scheduled
Cinzella, anche Tricky e Almamegretta alle Cave di Fantiano
from to
Scheduled