Ilva di Taranto, il confronto non decolla. Proteste di Usb

Ilva di Taranto, il confronto non decolla. Proteste di Usb

Ancora un incontro interlocutorio per la vertenza Ilva. Le parti hanno ripreso il confronto al Mise per analizzare il piano industriale di AmInvestco in riferimento allo stabilimento di Taranto. Al tavolo i rappresentati dei ministeri dello Sviluppo economico e del Lavoro, i sindacati, Ilva in amministrazione straordinaria e l’acquirente. Secondo Francesca Re David, segretaria generale della Fiom Cgil “la trattativa sindacale sulla vertenza Ilva ancora non è partita. Serve chiarezza, rispetto alla piena occupazione, ai diritti e ai salari per i lavoratori, al cronoprogramma del piano industriale e all’avanzamento del risanamento ambientale. Stiamo prevedendo un calendario che definirà oltre alle date anche gli argomenti da discutere. Nel corso dell’incontro di oggi pomeriggio abbiamo semplicemente condiviso la metodologia per iniziare finalmente la trattativa nel merito”.


In ordine alla riunione al Mise si registra un polemico intervento di Francesco Rizzo, coordinatore provinciale dell’Usb Taranto. “L’incontro doveva avere inizio alle 15 – scrive in una nota – ma abbiamo messo piede alle 16.30 perché sia il vice Ministro Bellanova che il dirigente ministeriale Castano erano impegnati in un tavolo privato con le altre sigle sindacali. Ancora una volta questo Governo, a cui ormai fortunatamente mancano pochi giorni, ha dimostrato il valore che dà alla democrazia: nullo. È una vergogna senza fine. Si tratta di un atteggiamento che va oltre ogni buon senso e che ancora una volta evidenzia i giochetti che questo governo tenta di fare a scapito di Taranto. Cosa si saranno mai detti a porte chiuse che noi di Usb non dobbiamo conoscere? Si tratta di qualcosa che i lavoratori o i cittadini non devono sapere? O gli siamo antipatici? Ci dicano quali sono i presupposti per far parte degli incontri a porte chiuse: tenteremo di adeguarci. Che sia il colore dei capelli o la simpatia?”.




Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to