Italia, fase 2: le nuove regole anti covid, settore per settore

Italia, fase 2: le nuove regole anti covid, settore per settore

Ecco il decreto firmato ieri a palazzo Chigi, settore per settore (allegati in basso). Da oggi 18 maggio obbligo preliminare di mantenere la distanza di 1 metro, ovunque. E obbligo di mascherina al chiuso o all’aperto se la distanza non fosse costantemente possibile.


✅ In Puglia, intanto, resta in vigore sino al 2 giugno l’obbligo di quarantena fiduciaria per chi arriva da fuori regione per soggiornarvi. Dopodiché:



✅ Obbligo di distanziamento sociale di almeno un metro.

✅ Obbligo di mascherina ove il distanziamento non fosse possibile e nei luoghi chiusi.

✅ Libera circolazione all’interno della regione di residenza.


✅ Riapre il commercio al dettaglio con protocolli da applicare

✅ Riaprono barbieri, parrucchieri e centri estetici con protocolli da applicare

✅ Divieto di uscire di casa con febbre pari o superiore a 37,5.

✅ Riaprono le Autoscuole dal 20 maggio

✅ Dal 25 maggio via libera a palestre e centri sportivi con protocolli da applicare

✅ Stabilimenti balneari pugliesi e spiagge libere (adesso inibite da ordinanza comunale) dal 25 maggio

✅ Manifestazioni solo ‘statiche’ e distanziate

✅ Restano chiuse sale giochi, scommesse e bingo

✅ Dal 15 giugno riaprono cinema, teatri ma con obbligo distanza di un metro. Protocolli da applicare.

✅ Da oggi musei, biblioteche aperti con protocolli da applicare

✅ Da oggi funzioni religiose con protocolli da applicare

✅ Ancora stop per discoteche all’aperto e congressi, centri sociali, culturali, centri benessere

✅ Dal 3 giugno viaggi, arrivi da Ue, Paesi Schengen, UK senza obbligo di quarantena.

✅ Restano sospese le crociere

▶️ ps. A livello locale le ordinanze saranno comunque determinanti. Così come le prescrizioni delle Questure in applicazione dei protocolli per le manifestazioni autorizzabili.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled