Libri, alla tarantina Flavia Piccinni il premio “Le Metamorfosi”

Libri, alla tarantina Flavia Piccinni il premio “Le Metamorfosi”

La scrittrice tarantina Flavia Piccinni con il suo ultimo romanzo “Quel Fiume è la Notte” (Fandango, 2016) vince il Premio Letterario Le Metamorfosi, aggiudicandosi il premio della giuria insieme a Massimiliano Governi (La casa blu, e/o) e Mirko Zilahy (E’ così che si uccide, Longanesi). La premiazione si terrà domenica 23 ottobre a Sulmona, quando verrà assegnato anche il Premio Metamorfosi della Giuria Popolare.


“Sono molto contenta – spiega l’autrice – di questo riconoscimento del tutto inaspettato, che è stato assegnato a Quel Fiume è la notte da una giuria di importanti scrittori e critici letterari. Sono contenta perché solo dopo la pubblicazione ho capito che il tema che tratto è effettivamente un tabù, e bisogna parlarne e scriverne il più possibile”.



“Quel Fiume è la notte”, già presentato al Premio Strega da Dacia Maraini e Livia Ravera, racconta la storia di Lea e del suo viaggio in India dopo l’interruzione volontaria di gravidanza. Il romanzo, dopo aver avuto un buon successo di critica e di pubblico, è prossimo alla ristampa.

Flavia Piccinni, scrittrice e giornalista, ha pubblicato due romanzi (Lo Sbaglio, Rizzoli e Adesso Tienimi, Fazi) e un saggio sulla ‘ndrangheta (La malavita, Sperling&Kupfer). Ha vinto numerosi premi letterari (fra cui il Campiello Giovani) e radiofonici (l’ultimo è il Marco Rossi). È coordinatrice editoriale della casa editrice Atlantide. Collabora con diversi giornali, con Radio3 Rai e Rai1. Il suo nuovo romanzo è “Quel fiume è la notte” (Fandango, 2016).

 


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled