“La Dad non è scuola”, flashmob a Taranto contro lo stop alle lezioni in presenza

“La Dad non è scuola”, flashmob a Taranto contro lo stop alle lezioni in presenza

Scuole chiuse e didattica a distanza in Puglia. Questa la decisione assunta ieri dal presidente Emiliano. C’è, però, chi contesta il provvedimento adottato dalla Regione Puglia per contenere i contagi da covid-19.


Per domani venerdì 30 ottobre, alle ore 8, infatti una rete di movimenti e associazioni ha indetto un flash mob che si svolgerà dinanzi agli istituti scolastici. L’invito è quello di manifestare il dissenso verso la decisione della Regione lasciando appesi ai cancelli delle scuole cartelle, zaini, tracolle, degli studenti.



L’iniziativa è organizzata da “Genitori Attivi Scuole Taranto e provincia”, in rete con i comitati dei genitori pugliesi che aderiscono al coordinamento regionale de “La Scuola che Vogliamo” e in partnership con “Priorità alla Scuola Puglia”. “Invitiamo i genitori e gli insegnanti a dimostrare il proprio dissenso per la chiusura delle scuole deciso dalla Regione Puglia – si legge in una nota stampa – aderendo al flash mob. Invitiamo a contattare i rappresentanti di istituto e i comitati dei genitori. Creiamo rumore social condividendo foto del flash mob. La dad (didattica a distanza), non è scuola!
La dimostrazione pacifica e silenziosa verrà svolta nel rispetto delle misure anticovid”.


Annunci

Dove andare a Taranto