Mittal lascia, Salvini: Conte riferisca subito in Parlamento

Mittal lascia, Salvini: Conte riferisca subito in Parlamento

Secondo i sindacati su Taranto sta per scoppiare una bomba sociale. L’annuncio di Mittal ha sconvolto l’agenda politica italiana. A Palazzo Chigi è appena cominciato un vertice interministeriale.  Matteo Salvini è già all’attacco: “Se il governo tasse, sbarchi e manette farà scappare anche i proprietari di Ilva, mettendo a rischio il lavoro di decine di migliaia di operai e il futuro industriale del Paese, sarà un disastro, e le dimissioni sarebbero l’unica risposta possibile. La Lega chiede che Conte venga urgentemente a riferire in Parlamento”.


La deputata di Fratelli d’Italia Ylenja Lucaselli, tarantina ma eletta in Emilia Romagna nel 2017,  attacca M5S: “Il venir meno dello scudo penale deliberato in corso d’opera, a causa di pulsioni giustizialiste del Movimento 5 Stelle, sta causando il fermo della produzione”. “Il ritiro di Arcelor Mittal dall’Ilva – secondo Mariastella Gelmini, Fora Italia – è il risultato della colpevole incapacità del governo. È un crimine contro il lavoro e contro l’Italia: ne risponderanno davanti agli italiani….  Conte e Patuanelli hanno il dovere di riferire immediatamente in Parlamento”.




Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to