Mittal: “Presto accordo col Governo per produzione sostenibile”. Il gioco dell’oca continua

Mittal: “Presto accordo col Governo per produzione sostenibile”. Il gioco dell’oca continua

Siamo tornati alla casella precedente. Nel gioco dell’oca accade così: due passi in avanti, qualcuno indietro, ancora un passo avanti, un giro di fermata e poi…. improvvisamente “torna alla casella precedente”.


Il dado di Taranto adesso è sul quel quadratino, immobile. La stessa casella dal 2012, cambiano soltanto i giocatori. Ma l’oca e  quel suo falso movimento circolare, e con immutabile traguardo, è la vera protagonista del gioco: crisi di produzione, calcolo degli esuberi, fatture inevase, Governo in campo, città che urla disperata e città ignava, cortei, spintoni, manifestazioni, paura di perdere il lavoro, paura di perdere la vita,   paura che stavolta sia “davvero” la fine, speranza che stavolta sia “davvero” l’inizio, incontri, polemiche, salotti, tuttologi, denunce, indagini, documenti, conferenze, interviste, mobilitazioni, presidi… e dunque proposte, palliativi, soluzioni, acqua sul fuoco, fuoco sui fumi, fumi che rallentano, fumi che riprendono, incontri, riproposte, vie d’uscita, raffreddamento delle trattative, del clima… sino alla soluzione finale. Sempre la stessa. e ti ritrovi sulla casella precedente



Mittal, poco fa:AM Investco conferma che l’incontro tenutosi ieri con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ed altri membri del Governo per discutere possibili soluzioni per gli impianti ex Ilva, è stato costruttivo – hanno dichiarato poco fa dal gruppo franco/indiano –   le discussioni continueranno con l’obiettivo di raggiungere al più presto un accordo per una produzione sostenibile di acciaio a Taranto”.

 

 


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to