Montemesola, percepisce il reddito di cittadinanza ma gestisce un bar: nei guai un 41enne

Montemesola, percepisce il reddito di cittadinanza ma gestisce un bar: nei guai un 41enne

I carabinieri della Task Force istituita dal Comando Provinciale di Taranto, ovvero Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto,  in questo caso la stazione di Montemesola, e  Nucleo Ispettorato del Lavoro CC di Taranto, hanno denunciato un 41enne in stato di libertà.


L’uomo, di  Montemesola, paese della provincia ionica, è ritenuto responsabile della violazione della normativa sulla percezione del reddito di cittadinanza e di quella in materia di sicurezza sul lavoro.



I carabinieri  hanno accertato “che l’uomo, in qualità di titolare di un Bar sito in quel centro – si legge nella nota ufficiale dell’Arma – al fine di evitare la revoca e/o della riduzione del reddito di cittadinanza, aveva omesso di comunicare all’Inps – quale ente erogatore del citato beneficio – l’avvio della gestione dell’esercizio, nonché aveva impiegato alle sue dipendenze presso l’ attività un operaio senza un regolare contratto di assunzione, in favore del quale aveva anche omesso di fornire i dispositivi di protezione individuale,  di avviare il protocollo di sorveglianza sanitaria e la prevista formazione in materia di sicurezza sul lavoro. Nella circostanza, all’uomo, venivano altresì comminate sanzioni penali ed amministrative per complessivi euro 86.500 euro”.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to