Mottola, la chitarra nel centro storico

 Tutta la musica del mondo in una sola sera: Mottola, domani sera, si accende con “Serenate”, che nel centro storico  prevede concerti all’aperto che spaziano dal tango al country, dalla musica classica al reggae, dal pop al rock. Per il genere d’autore, chiamato persino un soprano che interpreterà le più belle canzoni di Fabrizio De Andrè.


Tutto ciò in apertura della  XXV edizione del Festival Internazionale della Chitarra- Città di Mottola. Nelle postazioni allestite tra i vicoli, si alterneranno 10 diversi gruppi per un totale di 32 musicisti. Tra loro, in esclusiva regionale, il “Mascara Quartet”, proveniente dalla Croazia (Polona Udovič voce e i chitarristi Timi Krajnc, Vojko Vešliga, Mitja Režman per un concerto di fado e tango), e il “Duo Talisman” dalla Francia, con la ballerina Julieta Cruzado e il chitarrista Laurent Boutros con un repertorio di musica classica dall’Armenia all’Argentina. Invariata la formula dei concerti: tutti gratuiti, suddivisi in cinque diverse postazioni, in cui gli ospiti si alterneranno con programmi musicali da circa 40 minuti. In questo percorso itinerante tra vicoli e piazzette del borgo antico “Schiavonia”, come sempre, sono previsti anche dei posti a sedere, messi a disposizione gratuitamente.



La serata si caratterizza come viaggio tra le sonorità più suggestive, complice la presenza di artisti di altissimo livello. È il caso dei “Triat” con un  repertorio contemporary ethno jazz (Gionni Di Clemente, chitarra, oud, bouzouki; Giuseppe Franchellucci, cello, pedal effects; Domenico Candellori, drums, percussions), il jazz di “Luca Di Luzio Blues Room Trio” (Luca di Luzio chitarra, Sam Gambarini organo hammond, Max Ferri batteria) o la musica strumentale d’autore di “Flumine Tour” (chitarristi Giuseppe De Trizio e Adolfo La Volpe). Ancora il rock acustico dei “Freezap” (voci e chitarre Paolo Zappi ed Enrico Frisullo), il pop dei “2 Barra 3” (Enzo Tritto chitarra, Girolamo Di Pace voce e flauto, Enzo Di Pace percussioni), la musica classica di “Duoporto” (Marco Di Domenico flauto, Roberto Tascini chitarra), l’omaggio a Fabrizio De Andrè del “Paola Matarrese Trio” (Paola Matarrese soprano, Michelangelo Vanni chitarra, Simone Calderoni basso). Infine, la grande festa ska e reggae dell’”Orchestra Mancina” (Antonio Tinelli voce e chitarra, Giuseppe D’amati chitarra, Maurizio Cardone trombone, Ferdinando Filomeno sax, Giuseppe Angelini tromba, Piero Santoro fisarmonica, Nicola Spera basso, Marcello Defelice batteria).

Prossimo appuntamento del Festival martedì 4 luglio a Ginosa (Teatro Alcanices, ore 20.30, ingresso gratuito) con il “Trio Rospigliosi” e i “Rain”. Per quanto riguarda, invece, gli unici due concerti a pagamento, sono in programma giovedì 6 luglio (tributo a Roland Dyens) e sabato 8 (il musicista argentino Roberto Aussel).


Annunci


Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled