No alla riforma Renzi, il giudice Mancuso a Taranto

 

NO alla riforma costituzionale del governo Renzi. “Schiforma, Deforma… chiamatela come volete! NOI DICIAMO NO! E lo facciamo entrando nel merito, come sempre” dichiara Rosa D’Amato, europarlamentare tarantina che dà appuntamento per sabato all’hotel Plaza, nella città ionica.


Sabato 26 novembre, infatti, con inizio alle 10.30, appuntamento a TARANTO sul tema referendario, in vista del 4 dicembre, con Rosa D’Amato, portavoce CinqueStelle al Parlamento Europeo, e l’ex pm Libero Mancuso, tra i protagonisti delle più intricate vicende giudiziarie degli ultimi 40 anni, dalle stragi alla P2.



LIBERO MANCUSO è stato un pubblico ministero di trincea sul fronte del terrorismo eversivo, della mafia e delle organizzazioni criminali. Prima di approdare a Bologna, lavora a Napoli nel pool anti Brigate Rosse. Si occupa di mafia e malapolitica, raccoglie la deposizione di Licio Gelli sulla P2, indaga sul sequestro Cirillo, dichiara guerra ai depistaggi sulla strage nella stazione di Bologna del 1980 e di quella dell’Italicus;

Si è occupato, tra le altre cose, della vicenda Uno Bianca, dell’omicidio di Marco Biagi. È stato presidente della Corte d’Assise di Bologna e presidente della sezione del Riesame. Chiusa la carriera in magistratura, Mancuso ha militato a sinistra e adesso è avvocato penalista a Bologna.

È stato tra i fondatori di Magistratura Democratica.


Nelle scorse settimane, a Taranto, per il Si si erano espressi pubblicamente tra gli altri il ministro Galletti (Udc), l’ex giudice e presidente della Camera Violante (Pd), mentre il senatore Corradino Mineo (ex Pd), Di Battista ed un nutrito gruppo di parlamentari M5S per il NO.

 


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled