Pd, l’accusa di Emiliano: Ci sono le primarie.. ma il partito le nasconde

Pd, l’accusa di Emiliano: Ci sono le primarie.. ma il partito le nasconde

“Purtroppo pochissimi sanno che ci sono le primarie del PD e che il 30 aprile si voterà per scegliere il segretario: lo sanno solo gli strettissimi militanti del partito, invece tutti possono votare. Questo sta determinando una campagna congressuale innaturale, surreale. Alcuni hanno scelto la tecnica dell’inabissamento per non rischiare di perdere. Se invece non ci diamo una svegliata, a perdere sarà tutto il partito perché non si raggiungerà una affluenza degna di questo nome”.


L’accusa porta la firma di michele Emiliano. Il presidente della Regione Puglia, com’è noto, è tra i tre candidati alla carica di segretario regionale. La prima di consultazione gli ha assegnato il terzo posto, alle spalle del primo, Renzi, e del secondo piazzato, Orlando.



“Tutti possono votare  – spiega Emiliano sulla sua pagina Fb – ma è importante sapere che in alcuni casi, per votare fuori sede ad esempio, è obbligatoria la registrazione sul portale delle Primarie. Ci sono ancora solo due giorni per farlo!

Bisogna registrarsi entro le ore 12 del 27 aprile se: – non sei nella tua città e devi votare fuori sede – hai tra 16 e 18 anni e non sei iscritto al PD – sei un cittadino dell’Unione Europea residente in Italia o cittadino di altri Paesi in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Info e registrazioni per votare su https://margot.partitodemocratico.it/campaigns/pd/subscribe/



Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled