Prete: “Il 2019 sarà l’anno del rilancio per il porto di Taranto”

Prete: “Il 2019 sarà l’anno del rilancio per il porto di Taranto”

Il 2019 sarà l’anno della svolta per il porto di Taranto? Secondo Sergio Prete, presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ionio le premesse sono buone. “Da un lato la nuova gestione dell’Ilva avrà una ricaduta positiva sui traffici portuali – dice alla Ringhiera – dall’altro l’arrivo di un operatore importante come Yilport potrà sicuramente dare slancio ai traffici commerciali oltre a creare una serie di occasioni per l’indotto che si svilupperà intorno ai contenitori”.


Sergio Prete (Autorità portuale)



Certo, Yilport deve percorrere l’ultimo miglio. L’Autorità portuale non ha ancora autorizzato la concessione e si attende la definizione dinanzi al Tar di Lecce del ricorso di Southgate Europe Terminal. Ma quest’ultimo aspetto non sembra preoccupare il presidente Prete. “Siamo consapevoli che c’è un giudizio pendente al Tar. Per quanto ci riguarda, però, riteniamo chiusa la vicenda perchè anche laddove dovesse essere accolta la domanda del ricorrente, la volontà dell’Autorità sarebbe riconfermata perchè è evidente che non possiamo rinunciare ad un operatore importante come Yilport visto che dall’altra parte non venivano offerte garanzie idonee per la gestione del terminal”.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to