Rinasce la Ricciardi!

Rinasce la Ricciardi!

La Ricciardi Taranto Basket torna a giocare nel campionato di 1^ divisione.


È questa la principale novità di cui quest’anno la Amatori Ricciardi basket ha voluto farsi promotrice. Un segnale di rinascita rivolto alla città di Taranto e all’intero panorama cestistico ionico affinché non sprofondi nell’oblio una storia gloriosa come è quella rappresentata dalla Ricciardi.



La storia. Quando l’A.S. Angelo Ricciardi fu costituita, nel 1957, la pallacanestro tarantina era divisa tra due opposte fedi sportive: da una parte la Fiamma, dall’altra, appunto, la Ricciardi. Parliamo dei due club che hanno segnato uno dei momenti più fervidi del movimento cestistico ionico. In seguito, dal 1972 in poi, la palestra coperta del palazzetto “Ricciardi” divenne il nuovo teatro delle sfide tra le due società, ma ne separò le strade, con la Ricciardi che, nella sua struttura, decise di rafforzare il minibasket ed il basket giovanile. Gli Anni Ottanta sono quelli del ritorno in B… gli anni Novanta quelli del crac dopo alcuni campionati di B d’eccellenza e B2.

Oggi l’Amatori Ricciardi Taranto Basket rinasce per merito di Sebastiano Salinari, ex giocatore e da alcuni anni tecnico minibasket.

“Rifondare una realtà come la Ricciardi – afferma quest’ultimo – è stato arduo e forse portarla ai fasti del passato è impossibile, ma quello che ho ricevuto da quella associazione mi ha indotto ad impegnarmi per regalarle una nuova vita. I giocatori, gli allenatori e i dirigenti sono diversi e di diverso calibro, ma ciò che non è diverso è l’amore per la pallacanestro e per i bambini, ragazze e ragazzi.Lo spirito è quello giusto, quello di un movimento aggregativo che cerca di far diventare i partecipanti, prima ancora che giocatori di basket, “uomini” autonomi e indipendenti, consapevoli dei propri mezzi, esseri umani rispettosi delle regole e dello stare insieme nella gioia e nelle sconfitte”.


Oggi l’associazione annovera tantissimi bambini iscritti, sia maschie che femmine; l’età degli atleti va dai 4 anni ai 14 anni. E da quest’anno ha voluto iniziare una nuova avventura cestistica, con gli “over”, un gruppo di uomini che in passato ha indossato la storica canotta verde tra cui figurano Gianni Azzaro, Sebastiano Salinari,
Massimiliano La Gioia, Angelo Sfacteria, Marco Frisenna, Tommaso Barone
Adriano Suma.

A loro si aggiungono altri atleti che non hanno vestito quella maglia, ma che nel mondo del basket sono cresciuti, ovvero Giovanni Guida
Luigi Ligonzo, Giovanni Brienza, Mattia Salinari, Gabriele Salinari, Luca Carrino, Giuseppe Basile, Antonello Pentassuglia.


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Scheduled