Riunione nella notte, sindaci ed enti ionici preparano la “resistenza di Taranto contro Mittal”

Riunione nella notte, sindaci ed enti ionici preparano la “resistenza  di Taranto contro Mittal”

Ne dà notizia il Comune di Taranto. La riunione si è tenuta la scorsa notte e a quanto si apprende sembra il preludio ad altre forme clamorose di protesta “istituzionale” contro la permenenza di Mittal a Taranto. Per i prossimi giorni viene annunciata una conferfenza stampa ad hoc su quella che viene esposta come “posizione unitaria ed irreversibile del territorio ionico”.


Intanto, da Palazzo di Città lanciano l’iniziativa: Contro ArcelorMittal la Resistenza di Taranto. Riunione monotematica di urgenza nella notte tra il sindaco di Taranto, il presidente della Provincia di Taranto, i sindaci dei Comuni dell’Area di Crisi Complessa di Taranto, il presidente della Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio, il presidente della Camera di Commercio di Taranto e la Task Force allestita dall’ente camerale” si legge nella breve nota giunta dal Palazzo. “Tutte le istituzioni locali hanno discusso della vicenda ex Ilva, hanno espresso in completa sintonia una ferma disapprovazione per la condotta del Governo sulla gestione della vertenza in parola e sulla mancanza assoluta del dovuto coinvolgimento del livello territoriale, hanno ribadito la convinta e ormai ampiamente motivata contrarietà alla permanenza di ArcelorMittal a Taranto, a qualunque titolo, sono tornati a richiedere al Presidente del Consiglio dei Ministri la convocazione del tavolo che deve occuparsi della definizione di un accordo di programma sul futuro dello stabilimento siderurgico di Taranto. Sono previste ulteriori azioni di forte resistenza ad ogni nuovo tentativo di affrontare la vertenza ex Ilva senza le corrette modalità sopra esposte – si legge – le parti convocheranno nei prossimi giorni una conferenza stampa per illustrare nel dettaglio questa posizione unitaria ed irreversibile del territorio ionico”.




Annunci

Dove andare a Taranto