Santa Rita, la sosta porti consiglio

Santa Rita, la sosta porti consiglio

La sosta pasquale arriva al momento giusto, ovvero al termine dei 15 giorni sbagliati dal Santa Rita, quintetto che nei playoff di serie D ha registrato due stop consecutivi e soprattutto ha deluso se stesso e i tifosi.

La squadra vive un periodo di involuzione psicofisica, non gioca come sa e come potrebbe, le soluzioni in attacco si sono inceppate e la difesa è parente lontana da quella che dovrebbe essere in una seconda fase così equilibrata. Mancano sei gare, l’ultima di andata e le cinque di ritorno. I giochi per la vetta sono aperti, dunque: si sale in C solo arrivando primi ma la squadra vista a Trani, e domenica scorsa in casa con la Pavimaro Molfetta, non andrà lontano. Quella che ha battuto la Virtus Molfetta appena venti giorni fa… invece sì: il quintetto combattivo e granitico che i tarantini sono abituati ad apprezzare. Coach Mineo e il suo staff tecnico ripartano da quella gara. E con loro i cestiti, primi fra tutti i senatori made in Ta e gli stranieri chiamati ad inizio stagione per fare la differenza, soprattutto sotto le plance. E quando il gioco si fa “duro”.


IL COMUNICATO DELLA SOCIETA’



“Quanto mai opportuna, la sosta di campionato darà tempo e modo alla squadra di Stefano Mineo per guardarsi allo specchio e capire cosa non va. Non è tanto lo stop interno a bruciare, subìto domenica scorsa nel quarto turno d’andata dei playoff,  infatti, quanto il modo in cui è maturato: difesa a maglie troppo larghe e attacco altalenante. I play off richiedono ben altro, specie quando le avversarie sono di rango e tutti i campi si confermano difficili. Dunque, seconda sconfitta consecutiva per il Santa Rita Basket che adesso è a quota 4 nella classifica del girone A della poule promozione di serie D. C’è tutto il tempo per ritrovare la vetta, certo, ma un cambio di rotta e di mentalità si rende necessario. La sosta porterà consiglio, nella speranza che possa restituire al gruppo le necessarie energie psicofisiche per affrontare la trasferta di Brindisi (7 aprile in casa della Dinamo) e poi  le cinque gare di ritorno di questi playoff: tre al Palafiom, Invicta Brindisi, Fortitudo Trani e Dinamo Brindisi, e due esterne a Molfetta, in casa di Virtus e Pavimaro.  C’è tutto il tempo per rimettersi in carreggiata ma serviranno il carattere, la voglia di combattere su tutti i palloni – e in entrambe le fasi del gioco –  quindi lo spessore tecnico che società e tifosi si attendono.  Caratteristiche che a Trani, e domenica scorsa in casa con la Pallacanestro Molfetta, non sono emerse come avrebbero dovuto. Anzi”.

 

 

SERIE D – girone A poule promozione
La gara di domenica scorsa, risultati, classifica e prossimo turno

 

 

  • SANTA RITA TARANTO – PALLACANESTRO MOLFETTA 65-73
    (17-17, 36-38, 49-52)

 

SANTA RITA
ZICARI ne, SERAZZI 4, RAGUSA 0, SALERNO 7, PENTASSUGLIA 1, SARLI 11, LESCOT 13, GUALANO 4, MARASOVIC 18, BITETTI 7
ALL.RE MINEO – ASS ALL.RE MENGA


PALLACANESTRO MOLFETTA
AZZOLINI 2, GADALETA ne, SPADAVECCHIA ne, PERAICA 10, ALTAMURA 5, BINETTI 0, GRIMALDI 10, LISO 9, GRANIC 21, MAGGI 16
ALL.RE CAROLILLO
ASS ALL.RE RAGNO

 

4a GIORNATA DI ANDATA

Invicta Brindisi 73 – Dinamo Brindisi 60
Virtus Molfetta 82 – Fortitudo Trani 80
Santa Rita Taranto 65 – Pall. Molfetta 73

 

 

CLASSIFICA

Virtus Molfetta 6
Fortitudo Trani 6
Pall. Molfetta 4
S. Rita Taranto 4
Invicta Brindisi 2
Dinamo Brindisi 2

 

Prossimo turno (ultimo d’andata)

Dinamo Brindisi – Santa Rita Taranto (7 apr 18:00)
Fortitudo Trani – Invicta Brindisi (8 apr 18:00)
Pall. Molfetta – Virtus Molfetta (8 Apr 19:00)

 


Annunci

Dove andare a Taranto

Tarentum, la nuova stagione
from to
Periferie, il Crest racconta l'Italia in sei spettacoli
from to