Sostegno alle partite Iva, fondo perduto: anticipazioni sui criteri

Sostegno alle partite Iva, fondo perduto: anticipazioni sui criteri

E’ in arrivo il Sostegno a 2.700.000 partite Iva, si tratta del cosiddetto Ristori 5 che però cambia nome e prevede più sostanza per chi è iscritto agli Ordini professionali, al contrario di quanto era inserito nei decreti della seconda metà del 2020 (leggi qui).


Le aliquote di ristoro, stando alle anticipazioni della stampa specializzata, saranno del 15, 20, 25 e 30 per cento parametrate sulle differenti perdite di fatturato. Dovrebbe essere sufficiente essere in possesso della partita Iva per poter accedere al ristoro. Secondo le anticipazioni, in attesa del decreto, si pensa di riconoscere un indennizzo del 30% del calo per chi fattura meno di 100 mila euro l’anno. Il 25% per chi fattura tra 101 mila euro e 400 mila, il 20% per chi fattura oltre i 401 mila… Occorrerà dimostrare un calo del fatturato almeno pari al 33% (sulla media mensile) paragonando il 2020 e il 2019. Non resta che attendere varo e pubblicazione del decreto per verificare le anticipazioni.




Annunci

Dove andare a Taranto

MarTA, marzo al femminile
from to
Scheduled