Statte festeggia con la cena gialloverde: gara in piazza tra 25 chef

Statte festeggia con la cena gialloverde: gara in piazza tra 25 chef

Sono trascorsi 25 anni dal giorno in cui il quartiere si staccò da Taranto, diventando Comune a sè. Statte torna in piazza ma questa volta per portare in vetrina storia, produzioni di qualità e quindi promuovere la sua cultura gastronomica. E festeggiare le nozze d’argento con l’autonomia per la quale tanta gente si impegnò a cavallo tra gli Anni Ottanta e Novanta.


Accadrà domani 21 settembre a partire dalle 20,00 in Biopiazza, con una cena in giallo-verde:  hanno già aderito in 200. Si tratta di una cena-concorso in cui venticinque chef, cuochi, appassionati di cucina, si contenderanno il titolo di miglior piatto della tradizione, di piatto più bello, piatto più buono e migliore mise en place. Giudicati da esperti di cucina, cerimonia e tradizione, i partecipanti al concorso saranno anche gli animatori di 25 tavoli in cui sarà il tema giallo-verde a fare da padrone. Un evento al qaule collaborano  l’Istituto Alberghiero di Crispiano,  la Pro-Loco e naturalmente i due assessorati che per l’occasione lanciano due messaggi precisi. Come assessorati alla cultura e all’ambiente abbiamo incrociato due esigenze – dicono Deborah Artuso, con delega agli eventi culturali e Angelo Miccoli, responsabile dell’assessorato all’ecologia – quella di richiamare attraverso un evento popolare un tratto culturale ed identitario di un Comune giovane ma con una storia di grande spessore, e quello di riportare l’attenzione sulla filiera corta e la stagionalità da rispettare per compiere scelto eco-sostenibili anche a tavola. La cena sarà allietata anche dalla presenza di un gruppo musicale che per l’occasione eseguirà brani della tradizione.




Annunci

Dove andare a Taranto